Ultim'ora
20 Commenti

Sottopasso di via Brescia, in 3 giornate rilevati 3.749 passaggi Si avvicina la decisione finale

In tre giorni (per 5 ore al giorno) 2.633 ciclisti e 1.116 pedoni (per un totale di 3.749) hanno transitato dal sottopasso di via Brescia. Questi i dati emersi dai rilevamenti, terminati venerdì, fatti dal Comune insieme ai volontari della Fiab, nell’ambito delle iniziative della Settimana Europea della Mobilità sostenibile. “Nonostante la stagione estiva sia ormai alle spalle, sono stati importanti e significativi i monitoraggi effettuati” evidenziano dal Comune. Per un’analisi ancora più completa l’operazione sarà ripetuta nei mesi primaverili. In poche ore, dalle 7.30-13.30 di venerdì, sono stati registrati più di 1.300 transiti tra ciclisti e pedoni.

“Sono numeri rilevanti che, assieme ai flussi di traffico, alle spire installate i mesi scorsi e ai tanti sopralluoghi, saranno considerati nella riorganizzazione complessiva della viabilità dell’intero comparto a cui ha lavorato in questi mesi la Giunta con lo staff Mobilità, coordinato dall’assessore Alessia Manfredini” fanno sapere dall’amministrazione.

Si avvicina quindi il momento di prendere una decisione definitiva sul futuro utilizzo del sottopasso: un doppio senso? Un senso unico con affiancato il passaggio ciclopedonale? L’amministrazione dall’inizio non ha nascosto di propendere per quest’ultima soluzione, che però non incontra l’accordo di tutti i residenti e dei commercianti.

“La riorganizzazione della viabilità di un comparto, che ricordiamo non collega solo il quartiere San Bernardo con la città, ma anche con il quartiere di Borgo Loreto e il quartiere Zaist, deve tener conto e trovare il giusto equilibrio tra le diverse esigenze dei residenti e delle attività commerciali, ma anche nel contesto di riferimento (oratorio chiesa, scuole, poste) garantire passaggi in sicurezza per pedoni, disabili, ciclisti e automobilisti, considerate le dimensioni del manufatto del sottopasso” conclude l’amministrazione, ricordando che proprio sulle scelte viabilistiche a breve incontrerà le attività economiche e i rappresentanti del Comitato di quartiere.

Per il rilevamento del passaggio di pedoni e ciclisti sono stati utilizzati gli stessi criteri indicati nelle linee guida in convenzione con Regione Lombardia per i rilevamenti nei 12 capoluoghi di Provincia. Questi i dati dei passaggi registrati nelle varie giornate:

21 settembre
900 ciclisti
332 pedoni

23 settembre (pioggia e tempo nuvoloso)
773 ciclisti
382 pedoni

25 settembre
960 ciclisti
402 pedoni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti