Commenta

Un po' di Cremona sul lago di Carezza Lezione di liuteria tra gli abeti

Cremona capitale della liuteria anche in Alto Adige, tra i boschi del massiccio del Latemar che da secoli forniscono legni pregiati a quest’arte. L’occasione è stata una manifestazione ormai storica di fine estate presso il lago di Carezza, la “Passeggiata di Re Laurino”, leggendario protagonista delle narrazioni sull’origine di uno scenario naturale spettacolare come quello di Carezza e delle montagne circostanti, Catinaccio e Latemar. L’associazione culturale cremonese Performart, con il sostegno della Camera di Commercio di Cremona nell’ambito delle iniziative di promozione legate ad Expo,  ha animato la giornata del 13 settembre, presso la baita Kardaunerschupf, una delle 10 tappe del percorso circolare sull’alpeggio. L’allievo liutaio tedesco Barnes Ziegler, studente della Scuola Internazionale di Liuteria,  ha illustrato le tecniche di costruzione dei violini, attraverso le forme e gli strumenti di lavoro portati da Cremona; e il quartetto d’archi Bazzini (con il violoncellista cremonese Fausto Solci) ha eseguito il concerto ‘Al silenzio’, brani di vari autori per  un inno alla maestosità della natura dolomitica. Per tutta la giornata un pubblico di circa 1000 persone, molte famiglie con bambini e quasi tutti di provenienza tedesca e austriaca, si sono alternate incuriosite al banco di lavoro e hanno potuto cimentarsi a suonare gli strumenti. Lo spettacolo della liuteria cremonese (patrimonio dell’umanità Unesco, come lo Dolomiti)  è stata l’unica forma di artigianato non locale della manifestazione. Nelle altre nove baite del circuito infatti si sono svolte attività tipiche del posto quali lavorazione della lana, costruzione di cesti, apicoltura, costruzione di giochi con materiali naturali, antiche tecniche di lavorazione del burro, del ferro o del legno.

Per Cremona, una promozione internazionale in una terra molto amata anche dai cremonesi, ma frequentata in questo periodo soprattutto da stranieri, che ha fatto da prologo alle grandi manifestazioni liutarie d’autunno, con il concorso Triennale di costruzione strumenti ad arco e il salone Mondomusica.

L’associazione Perfomart non è nuova alla sperimentazione di forme originali di coinvolgimento popolare sul tema della musica e della liuteria. Tra le iniziative precedenti, la mostra sugli strumenti musicali meccanici presso la camera di Commercio (Gira la Musica) con la collezione del Museo Amarcord di Torricella del Pizzo e le animazioni di ‘Gira la musica’ all’interno della Festa del Torrone dello scorso anno.

Il quartetto Bazzini davanti al lago di Carezza

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti