Cronaca
Commenta

Una ventina di 'Fantozzi' cremonesi alla coppa Cobram di Desenzano

C’era anche Danilo, il geometra Calboni, tra la nutrita pattuglia cremonese arrivata domenica 27 settembre  a Desenzano per la coppa Cobram. Una ventina quelli sono partiti da Cremona per darsi appuntamento sulle rive del lago per la rievocazione delle terribile gara ciclistica del ragionier Fantozzi. A guidare la truppa cremonese, Daniele, che per tutti è il ‘Conte’. In duecento, in tutto, i partecipanti, al cospetto del visconte Cobram, il megadirettore nel film “Fantozzi contro tutti”, fanatico di ciclismo, impersonato dal biciclettaio Mauro Brescia, l’ideatore della goliardata. Un evento, la coppa Cobram, che ogni anno cresce sempre di più. L’anno passato i parecipanti erano una settantina, l’anno prossimo l’intenzione è di arrivare a 400. Abbigliamenti improbabili, come si vede, in perfetto stile Fantozzi: mutandoni ascellari, occhialoni da aviatore, tutto old style. Non sono mancati outfit stravaganti, anche se poco in tema. Tra gli altri, c’era il sosia del ragionier Filini, vincitore della passata edizione. L’omaggio al più creativo ed estroso corridore è una bici messa a disposizione dall’organizzatore: la District line, di ispirazione londinese, scatto fisso, telaio Ferrari Anni 80.

Simone Bacchetta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti