Ultim'ora
2 Commenti

Rissa in via Olona durante trasloco Un uomo colpito con cacciavite Carabinieri denunciano 15 persone

Sopra, il soccorso medico in via Olona venerdì mattina

Alla fine, dopo gli accertamenti dei carabinieri, sono stati denunciati in quindici per la violenza esplosa in un appartamento di via Olona venerdì scorso, attorno a mezzogiorno. Le accuse sono, a vario titolo, di rissa aggravata, lesioni personali e porto di strumenti atti a offendere. Secondo quanto verificato dai militari della stazione cittadina e del Nor dell’Arma, quella mattina alcuni parenti di un 38enne intenti nelle operazioni di trasloco per il suo ritorno a Napoli sono stati fronteggiati da un gruppo di congiunti, sempre di origine napoletana.

La discussione, legata a vecchie questioni di separazione coniugale, è presto degenerata, tanto da coinvolgere anche alcuni falegnami giunti da Napoli per il trasloco. Uno dei quindici soggetti è addirittura arrivato a colpire con un cacciavite l’addome di un 45enne. Altri tre, invece, hanno riportato ferite lacero-contuse. Sul posto, dopo l’allarme di alcuni vicini, sono intervenuti operatori del soccorso medico e carabinieri. Per tutti i feriti, prognosi di quattro-cinque giorni. All’appello mancano solo quattro persone che sono fuggite prima dell’arrivo dell’Arma e sono rientrate subito a Napoli. La loro identificazione, però, sembra essere solo questione di ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti