Ultim'ora
Commenta

Colpo da 3mila euro al ristorante Inchiodati dipendente infedele e complice

La Squadra mobile della polizia ha individuato gli autori di un furto da 3mila euro avvenuto in un ristorante della città. Nei guai sono finiti un tunisino 36enne dipendente dell’esercizio e un romeno 37enne, entrambi denunciati. Il colpo, messo a segno in via dei Cipressi, risale alla notte del 26 agosto. Qualcuno, verso le 22,30, era riuscito a entrare e a far sparire il contenuto di un cambiamonete. Fondamentali le registrazioni del sistema privato di videosorveglianza. In quelle riprese il proprietario del locale, che ha sporto denuncia, ha riconosciuto il tunisino di 36 anni.

E’ però servita qualche settimana per rintracciare il dipendente infedele e un suo complice. Il 36enne dopo il furto, e dopo aver simulato un’effrazione danneggiando una saracinesca, si è infatti allontanato da Cremona tornando nel suo Paese d’origine. Solamente a fine settembre i poliziotti hanno potuto fargli visita al suo rientro in Italia: è stato deferito martedì 22. Un paio di giorni fa, il 7 ottobre, gli investigatori, cercando nella cerchia di conoscenze del tunisino, sono arrivati a procedere nei confronti del complice, che, come testimoniano le registrazioni video, era rimasto in attesa fuori dall’esercizio per fare da palo la notte del colpo. Per i due, che davanti ai poliziotti hanno fatto ammissioni, è partita una denuncia con l’accusa di furto aggravato in concorso.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti