Ultim'ora
Commenta

Francesco Orio si aggiudica il premio Gaslini

È un riconoscimento prestigioso, di quelli che cambiano la vita di un musicista, non solo perchè dà un supporto alla carriera ma anche perchè è alla memoria di un artista che ancora oggi è fonte d’ispirazione per le nuove generazioni. È il “Premio Internazionale Giorgio Gaslini” che in questo 2015 sarà assegnato al pianista cremonese Francesco Orio. Classe 1988, nato all’ombra del Torrazzo e ora residente a Crema, si è avvicinato allo strumento a 4 anni guidato dallo zio per poi incominciare subito gli studi classici. Appena maggiorenne ha fondato un quartetto jazz con gli amici, formazione tutt’ora attiva e si è messo a girare l’Italia per seguire masterclass e seminari. Dal 2014 insegna ma continua a studiare frequentando il biennio superiore di pianoforte jazz presso il conservatorio “Nicolini” di Piacenza. Quest’anno, aveva già vinto il concorso nazionale “Bettinardi” nella sezione solisti e ora il nuovo risultato.
Il “Premio Internazionale Giorgio Gaslini”, ideato dall’Istituto Manara in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Borgo Val di Taro, ricorda il maestro del jazz a un anno dalla sua scomparsa, e lo fa portando avanti il suo progetto di ricerca delle nuove stelle del pianismo italiano. Il premio, rivolto agli under 30, sarà assegnato ufficialmente sabato alle 21 nell’Auditorium Mosconi di Borgo Val di Taro dove Gaslini scelse di trascorrere gli ultimi anni della vita. La moglie ne traccerà un ritratto, per poi lasciare spazio alla musica e a chi -come Francesco- è riuscito a evocare il concetto di ‘musica totale’ così caro al grande maestro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti