Commenta

Nasce 'Servizi per Cremona srl', braccio operativo del Comune al posto di Aem

Si chiamerà Servizi per Cremona Srl la società al cento per cento controllata dal Comune che prenderà il posto di Aem Service nell’erogazione delle attività strumentali del Comune quali ad esempio pulizia stradale, sgombero neve, varchi elettronici, segnaletica, semafori. In prospettiva anche altri servizi (come i cimiteriali, o il verde) e anche per altri comuni, a condizione però che questi entrino in società. Si tratta della new-co annunciata già nel piano operativo  di riordino delle partecipate approvato dal consiglio comunale alla fine di marzo, piano successivamente rimodulato in relazione anche al processo di risanamento di Aem Spa, la ‘casa madre’ di Aem Service. L’assessore al Bilancio Maurizio Manzi afferma che ‘nulla è cambiato rispetto agli obiettivi, ma viene modificato il percorso in modo da renderlo coerente con la razionalizzazione di Aem”, che in questa fase deve prestare strema attenzione ai rapporti con i creditori (tra questi, la partecipata Lgh).

La newco formalmente dovrà essere approvata dal Consiglio comunale, ma lo statuto è pressochè definito. Il cronoprogramma prevede un passaggio nel cda di Aem Spa secondo questo schema: fusione di Aem Service in Aem Spa e contestuale scissione dei servizi da essa erogati che confluiscono nella newco. Costituzione della società entro la prima quindicina di gennaio (ma con valore retroattivo al 1 gennaio) ed operatività a partire dal 31 marzo. Già adesso, però, afferma Manzi, stanno avvenendo i passaggi di consegne tra Aem e Comune per rendere più fluida la transizione. Il personale attualmente Aem Service passerà alla newco, che potrà essere presieduta da un Cda a più membri o da un amministratore unico, affiancato da una figura tecnica (direttore generale). La sede sarà non a caso in piazza del Comune 8 perchè, ci tiene a precisare l’assessore al Bilancio, “questa sarà una società a totale controllo del Comune, che opererà in stretta sinergia con gli assessorati di riferimento”.

Resterà in capo ad Aem Spa invece la gestione dei parcheggi cittadini, quelli già gestiti da Aem attraverso la società operativa (tipo Villa Glori e quelli a raso sparsi per la città) che rappresentano l’attività più redditizia. Ciò avverrà attraverso la cancellazione della società Cremona Parcheggi, proprietaria dell’autosilo Massarotti e la sua incorporazione in Aem Spa, ma non immediatamente. Un ulteriore passaggio di mano, quindi anche se sempre all’interno della stessa famiglia, per l’edificio acquistato tra molte contestazioni da Aem, anni fa, uno dei tasselli che secondo alcuni hanno contribuito ad aumentare il debito della società, insieme all’operazione aree ex macello.

Quanto alle gare previste per l’affidamento di altre attività di pubblica utilità, come l’illuminazione stradale o il ritiro dei rifiuti, si dovrà attendere: tempi lunghi sono previsti per l’illuminazione; mentre è scontata la proroga oltre il 2015 all’attuale gestore per quanto riguarda i rifiuti.

Giuliana Biagi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti