2 Commenti

Il centro commerciale 'I Navigli' raddoppia: stipulata convenzione con il Comune

Foto: Sessa

Il centro commerciale ‘I Navigli’ raddoppia. E’ stata infatti stipulata nei giorni scorsi, la convenzione relativa al permesso di costruire convenzionato riguardante la realizzazione di nuovo fabbricato commerciale (media struttura di vendita)  sull’area delimitata dalle vie Nazario Sauro/Delle Fiamme Gialle e Delle Forze Armate. Firmatari il Comune di Cremona e la Società Bonetti Costruzioni Spa, già proprietaria del centro commerciale.

L’intervento consiste nella realizzazione di una nuova Media Struttura di vendita per una superficie totale di 2989,96 metri quadrati in conformità alle previsioni del Piano di Governo del Territorio che consente questa tipologia di insediamento commerciale. In cambio il costruttore si impegna a realizzare alcune opere di pubblico interesse. “Il Soggetto Attuatore provvederà a cedere, con atto a propria cura e spese da formalizzarsi prima del rilascio dei certificati di agibilità degli immobili realizzati, l’area di mq 85,37, sufficienti a coprire l’intero fabbisogno di aree per attrezzature pubbliche e di interesse pubblico, destinata alla realizzazione dell’ ampliamento e raccordo del percorso pedonale e ciclabile esistente posto sui lati nord ed est del lotto d’intervento” si legge nel documento. Il costo dell’intervento in questione sarà di 8.284 euro. “Dette opere dovranno essere ultimate, collaudate con esito positivo, accatastate e cedute al Comune di Cremona unitamente alle relative aree, con atti a cura e spese del Soggetto Attuatore, prima del rilascio dei certificati di agibilità degli immobili realizzati” si legge ancora nel documento. Altra prescrizione sarà rendere disponibile all’uso pubblico il porticato della costruzione.

Laura Bosio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Da queste cose si capisce la politica del comune, più grande distribuzione e meno negozi in centro.
    La contropartita? Piste ciclabili per i clandestini.

  • Sorcio Verde

    Ecco l’essenza della politica del comune: più grande distribuzione e meno negozi in centro.
    La contropartita? Piste ciclabili.
    Per chi? Forse per i clandestini mantenuti a nostre spese?