Commenta

Minacce alla sorella con machete
L'Arma scopre in casa
serra di marijuana

Un 22enne è stato arrestato dai carabinieri di Ostiano e Robecco d’Oglio, che, intervenuti per un'accesa lite in famiglia, hanno scoperto una coltivazione di marijuana.

AGGIORNAMENTO – Un 22enne di Ostiano è stato arrestato nel tardo pomeriggio di martedì dai carabinieri di Ostiano e Robecco d’Oglio, che, intervenuti per un’accesa lite in famiglia, hanno scoperto una coltivazione di marijuana. I militari sono stati allertati dalla madre dell’arrestato attorno alle 17,30: era in corso una violenta lite tra il ragazzo (che lavora in un progetto per giovani finanziato dalla Regione, di lui note le iniziali: I.A.J.) e la sorella poco più grande, minacciata con un machete e barricatasi in bagno. I carabinieri di Ostiano, supportati dai colleghi di Robecco, sono entrati in casa, hanno bloccato il 22enne – che nel frattempo si era chiuso nella propria camera – e hanno proceduto con il sequestro del machete e di altre armi bianche. Una più accurata perquisizione ha inoltre permesso di scovare, in un sottoscala ad uso esclusivo del 22enne situato accanto alla sua camera, una serra artigianale al cui interno c’erano 9 piante di marijuana, semi, materiale per coltivare e confezionare e sei dosi di “maria” già pronte per la cessione da circa 13 grammi. I familiari sono ritenuti estranei alla vicenda. Tutto è stato sequestrato e sulla base degli elementi a disposizione il giovane è stato arrestato per coltivazione e detenzione di stupefacenti, per minaccia aggravata e per il possesso di armi da taglio. Si è svolta mercoledì mattina la direttissima in Tribunale per i reati di droga: l’arresto è stato convalidato, il legale del 22enne ha chiesto i termini di difesa e l’udienza è stata rinviata ai prossimi giorni.

I carabinieri, come spiegato in mattinata nella caserma di Cremona dal maggiore Livio Propato, comandante della compagnia dell’Arma cremonese, e dai marescialli Marco Petrachi e Fabio Oliviero, rispettivamente al comando delle stazioni di Ostiano e Robecco, non si aspettavano di trovare tutta quella droga. Fondamentale l’accurata attività di perquisizione a seguito di un intervento per contrasti in famiglia caratterizzato dalla presenza di un’arma pericolosa come il machete.

Carabinieri

Serra

© Riproduzione riservata
Commenti