Commenta

La Baldesio organizza
il Campionato Lombardo
Indoor Rowing il 22 novembre

Porta la firma della Società Canottieri Baldesio, l’organizzazione del Campionato Lombardo di Indoor Rowing. Un’edizione ricca di novità, a cominciare dai protagonisti dell’evento di lancio: Simone Ranieri, testimonial ufficiale, e i ragazzi del Liceo Artistico Munari di Cremona, che hanno creato l’immagine dell’evento.

L’evento si svolgerà a Cremona il 22 novembre prossimo, nella storica ed esclusiva cornice della Società Canottieri Baldesio. Un evento che vedrà un numero consistente di atleti, appartenenti a tutte le categorie agonistiche, sfidarsi per conquistare l’ambito titolo di Campione regionale per l’anno 2015. Un titolo che non solo suggella un anno agonistico ormai agli sgoccioli, ma che può già fornire utili indicazioni sullo stato di forma degli atleti.

“Siamo onorati di avere Simone Raineri, straordinario atleta nonché amico speciale, in qualità di testimonial del nostro evento sportivo.” dichiara Fabio Mirri, Consigliere Canottaggio Baldesio e Vicepresidente Comitato Lombardo FIC “Il carisma, l’entusiasmo e l’energia positiva che sprigiona, lo rendono un modello di assoluto valore per tutti gli atleti, da quelli titolati sino ai più piccoli alle prese con il battesimo agonistico. Ma non solo. Contando sull’immagine positiva di Simone, abbiamo voluto valorizzare un attrezzo così peculiare negli allenamenti del canottiere, come il remoergometro: fondamentale, ma poco conosciuto ai più. Per accrescere la sua notorietà e posizionarlo in modo evoluto, abbiamo chiesto agli studenti del Liceo Artistico Statale Bruno Munari di Cremona, di partecipare ad un contest per la progettazione e l’esecuzione dell’immagine del Campionato Regionale, sfruttando anche l’immagine influente di Raineri. L’iniziativa è denominata ‘Il remoergometro reinventatelo voi’. Siamo ancora increduli del contributo straordinario offerto dagli studenti. Abbiamo ricevuto lavori eccezionali”. Ad aggiudicarsi il primo premio, l’allieva Alessia Bertoni, 18 anni, che ha presentato un lavoro graficamente efficace e di grande impatto visivo.

OItre ai titoli regionali, si assegnerà anche un premio speciale alla società che raggiungerà il punteggio più alto, sulla base dei piazzamenti dei suoi atleti. Alla società più efficace verrà assegnato un remoergometro.

“Il canottaggio cremonese ha offerto da protagonista eccellenti risultati nelle competizioni che si sono tenute nel corso di quest’anno” ha detto il presidente della Baldesio, Francesco Sanfelici. “I nostri atleti si sono classificati ai primi posti nelle graduatorie mondiali, coinvolgendo molti appassionati, soprattutto giovani. Credo sia questo il giusto spirito con cui creare l’entusiasmo per proseguire un percorso di crescita”.

L’evento avrà inizio alle ore 9.30, nel palazzetto polivalente, su una line up di 15 remoergometri. Tutte le categorie agonistiche sono interessate all’evento, inclusi i Master, un movimento che nel corso del 2015 è cresciuto esponenzialmente in termini di numero iscritti e partecipanti alle gare. E’ prevista una esibizione della categoria ALLIEVI A, i piccolissimi del remo.

In occasione dell’evento sportivo è stato attivato un innovativo palinsesto di eventi collateral, con l’obiettivo di iniziare un dialogo più ampio con diversi livelli di target potenziali per lo sviluppo del canottaggio. Dal reclutamento di giovani atleti, all’affiliazione di un’utenza più matura ed interessata a tematiche wellness, fino ad arrivare a ipotizzare un nuovo trend di turismo slow, legato alla pratica remiera. In quest’ottica, verrà presentato ufficialmente un menu a base di torrone, dedicato ai canottieri e inserito nel percorso degustazioni della Festa del Torrone, in partenza proprio il 22 di novembre.

INIZIATIVE COLLATERALI

In occasione del Campionato Lombardo di Indoor Rowing la Società Canottieri Baldesio ha voluto iniziare un percorso di iniziative volte a far conoscere ed apprezzare lo sport del canottaggio ad un pubblico allargato, che comprende sia i potenziali atleti, ma anche e soprattutto il pubblico adulto, che da questa disciplina potrà trarre indubbi vantaggi a livello psico-fisico, divertendosi.

Un vero e proprio palinsesto di eventi è stato pertanto costruito, con l’obiettivo di integrare ulteriori esperienze nel prossimo anno 2016.

Indoor rowing masterclass – Partita da circa due mesi, ma già forte del patrocinio da parte del Comitato Fic Lombardia, l’iniziativa Indoor rowing masterclass sta coinvolgendo un gruppo di test di 6 adulti impegnato per 3 volte la settimana in attività di indoor rowing. La particolarità di questo programma, ideato e coordinato da Diego Rivieri (ex nazionale di canottaggio e personal trainer) della Canottieri Eridanea, sta nell’utilizzo personalizzato dello strumento, ovvero, mirato a specifici obiettivi di fitness. E’ questa la straordinaria peculiarità del programma: la sua flessibilità assoluta e l’adattabilità del training anche a soggetti che non hanno praticato sport, ma che intendono prendersi finalmente cura di sé.

Tutta la master class, si allena allo stesso ritmo, seguendo temi musicali piacevolissimi e stimolanti. Il ruolo attivo del trainer, come un vero capovoga, guida il gruppo a sviluppare tutto il lavoro, spingendolo a raggiungere anche elevati livelli di intensità. Rispetto ad altre discipline del fitness, l’attività al remoergometro non mette sotto stress articolazioni e schiena, contribuendo ad elevare lo stato di benessere anche dopo una routine intensa. E i risultati si vedono subito! Dimagramento e tonificazione assoluta sono i principali obiettivi raggiunti, insieme a un deciso miglioramento della capacità cardiovascolare. Con in più, il divertimento di aver “vogato” tutti insieme, principianti e canottieri evoluti! La richiesta da parte del pubblico femminile è elevata e presto partiranno nuove master class.

Territorio, cultura e sapori: dai remi a tavola. In occasione della Festa del Torrone, che prenderà il via proprio domenica 22 novembre, è stato realizzato un menu a base di torrone e dedicato ai canottieri che parteciperanno alla competizione regionale. Lo stesso menu, sarà poi disponibile per degustazioni anche nei giorni successivi alla gara. Complice la creatività dello chef dell’Osteria Aporti, il connubio canottaggio e torrone si realizzerà nei seguenti piatti, realizzati in esclusiva per l’evento remiero e inseriti nel menu del locale:
1. Il Cotechino del “capovoga”: il cotechino viene servito con zabaione alla senape e gocce di aceto balsamico, una quenelle di mascarpone al torrone con briciole di pistacchio e accompagnato con mostarda di Cremona.
2. Il Bignè “quattro con”: il bignè si trasforma, con un vincente equipaggio di farciture e guarnizioni. Il fragrante involucro viene riempito con crema chantilly al torrone, ricoperto con ganache di cioccolato fondente a specchio, con granella di torrone alle nocciole, quindi adagiato su una cialda con riso soffiato e cioccolato ricoperto con una barretta di caramello.

Presso la Canottieri Baldesio, sarà possibile invece degustare nel locale bar, una specialità creata ad hoc per la giornata del 22. Un dolce al Torrone che è vera e propria sinfonia di dolcezza.

© Riproduzione riservata
Commenti