Commenta

Notte di Champions
al PalaRadi. Pomì batte
Agel Prostejov 3-0

Notte di Champions League al PalaRadi, la Pomì Casalmaggiore conquista la vittoria contro Agel Prostejov per 3 a 0.
Foto Sessa

Champions League, pool C, terza giornata

POMI CASALMAGGIORE vs AGEL PROSTEJOV

Pomì Casalmaggiore: 1 Bacchi, 3 Lloyd, 5 Sirressi, 6 Cecchetto, 7 Ferrara, 8 Gibbemeyer, 10 Cambi, 12 Piccinini, 13 Olivotto, 14 Kozuch, 15 Stevanovic, 16 Tirozzi, 18 Rossi Matuszkova. All: Barbolini-Bolzoni.

Agel Prostejov: Weiss, Vargas, Steenbergen, Simon, Markevich, Borovinsek, libero Kovarova – Gambova, Matienzo, Tinklova, Soares. All: Cada-Lubomir.

Arbitri: Geert Blyaert – Sabine Witte.

pomi-dentro1

Fischio d’inizio per il match di Champions League Pomì vs Agel Prostejov, un incontro fondamentale per le rosa, che devono giocare con tutto l’impegno possibile per centrare l’obiettivo. Un PalaRadi gremito ha salutato l’ingresso in campo della squadra e il tifo sembra deciso a dare tutto il proprio appoggio alle giocatrici casalasche.

Dal canto loro le giocatrici hanno cercato fin da subito di non deludere, mettendosi in poco tempo in posizione di vantaggio rispetto alle avversarie e distaccandole senza troppa difficoltà nel primo set, che sono riuscite a mettere in tasca senza troppa difficoltà. Un po’ più complesso si è rivelato il secondo set, con le ragazze del Prostejov che si sono impegnate al massimo per contrastare la furia rosa, riuscendo a mantenere il risultato in una situazione di quasi parità per la prima metà del set. La squadra di casa ha però saputo crescere di nuovo, distaccando le avversarie e conquistandosi anche il secondo set, peraltro con un distacco notevole.

E’ stato nel terzo set che le avversarie, con un moto d’orgoglio, hanno tentato il tutto per tutto, riuscendo a trovare il vantaggio sulla squadra di casa, riuscendo a mantenere una quasi parità fin quasi alla fine, quando la Pomì ha prevalso ancora una volta sulle avversarie, confermando la qualità di una squadra che dimostra di crescere a ogni partita.

pomi-dentro2PRIMO SET – Il primo urlo del PalaRadi è il muro di Stevanovic su Vargas: 3-2. Tirozzi si prende il 4-3, Bacchi il 5-4. La serba di casa condanna la ricezione ospite e dalla battuta guadagna un ace e altri due punti regalati dal Prostejov: al primo time out è 8-4. Anche Gibbemeyer alza gli argini: 12-5 al secondo stop. L’americana replica con una fast all’ace di Weiss: 15-7. Le ceche non riescono a contenere l’elevazione di Stevanovic, che seguita da Tirozzi portano il set sul 18-10. Il Prostejov si aggrappa alle battute di Vargas: ok la prima, fuori misura la seconda, 19-12. Bacchi, Lloyd, Kozuch: la Pomì scava il solco decisivo. Serve a poco la prepotenza di Vargas per il 23-18. Il finale lo scrive Kozuch: 25-20 e 1-0 rosa.

pomi-dentro3SECONDO SET – La Pomì ha fretta di prendersi anche il secondo parziale e parte forte, frenata solo dalle bordate di Vargas: 7-4. Sirressi prova a moderare la cubana ma serve Bacchi per interrompere la risalita ceca: 8-6. Ancora la casalese doc a cui risponde, manco a dirlo, Vargas: le rosa accusano il colpo e l’Agel Prostejov monetizza fino al 10-10. L’antidoto alla cubana? Si chiama Stevanovic che col muro fa 12-10. L’impasse viene superata grazie alle mani protese di Gibbemeyer su Vargas: 17-14 e time out. La emula la conterranea Lloyd: l’allungo è made in Usa, 19-14. Ancora Gibby, ancora su Vargas: 20-14. Il pallonetto di Kozuch mette in rampa di lancio Casalmaggiore: 22-16. Il secondo set termina 25-16 per gentile concessione ospite. Dopo 50’ di gioco si vola sul 2-0 casalese.

pomi-dentro4TERZO SET – Il primo vantaggio dell’Agel Prostejov arriva sull’1-2 e viene rafforzato da Vargas con la cannonata del 2-5. Stevanovic prima, Lloyd durante, Bacchi poi: tre murate di fila rimettono il parziale in parità, 7-7. La Pomì torna avanti con un ace di Stevanovic. Kozuch appoggia il pallonetto del 13-10 e coach Cada stoppa il set. Un attacco a rete di Tirozzi riporta sotto l’Agel Prostejov che agguanta il 16-16 con la solita Vargas. Lloyd si affida a Kozuch per togliere le castagne dal fuoco: 18-17. Adrenalina pura con Lucia Bacchi a muro manda in tilt l’attacco ceco. Il 21-18 è di Gibbemeyer. Matienzo per ravvivare la fiammella: ma Tirozzi la spegne subito, 23-19. Quando Vargas s’irretisce le rosa devono solo chiudere i conti. Lo fanno sfruttando un errore in battuta di Borovinsek: 25-21 e 3-0. E’ la prima vittoria piena di Casalmaggiore in Champions League, è la prima vittoria in Champions davanti al pubblico di Cremona.

Simone Arrighi
Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti