Commenta

Pala Radi, modifiche
nel settore
diversamente abili

Modifiche nel settore diversamente abili del Pala Radi, è direttamente la Vanoli a spiegare la questione con un messaggio che si rivolge direttamente a portatori di handicap: “Vorremmo chiarire quanto accaduto nella zona a voi riservata in occasione dell’ultima partita, esiste una disposizione che vieta per motivi di sicurezza, l’impiego di sedie sgabelli o simili, se non ancorati al suolo, disposizione che un po’ disinvoltamente veniva dimenticata per cercare di favorire la vostra comodità, esponendovi però a rischi gravi in caso di evacuazione forzata. Purtroppo per la bistra comodità ma non per la vostra sicurezza, è stato deciso di non dimenticarsene più, non per questo sottovalutando le vostre esigenze”. “In settimana – prosegue la nota – in Prefettura si sono riuniti, Prefetto, Questore, Sindaco, Assessore allo sport, Ufficio Tecnico Comunale, insieme alle Dirigenze Vanoli e Pomì, è stata studiata una soluzione adeguata che la prossima settimana sarà al visto della Commissione di Vigilanza e verosimilmente attuata entro la stessa. Per la partita di domenica 6 dicembre, dovrete essere così pazienti di disporvi come lo scorso 23 novembre, gli steward vi assisteranno al meglio. Vi ringraziamo fin d’ora per la collaborazione, così come ringraziamo le forze dell’ordine , in qualche modo messe sotto accusa, ma colpevoli solo di aver fatto rispettare le regole”.

© Riproduzione riservata
Commenti