Commenta

67enne presa per il collo
e strattonata in casa, stretta
sul rapinatore di via dell'Aquila

Ci sono non pochi elementi in mano agli investigatori della squadra mobile per identificare il rapinatore che alle 18,20 di domenica ha preso per il collo e strattonato una residente di via dell’Aquila, al quartiere Zaist, una donna di 67 anni che lo aveva sorpreso a rovistare in casa.

di Sara Pizzorni

Ci sono non pochi elementi in mano agli investigatori della squadra mobile per identificare il rapinatore che alle 18,20 di domenica ha preso per il collo e strattonato una residente di via dell’Aquila, al quartiere Zaist, una donna di 67 anni che lo aveva sorpreso a rovistare in casa. C’è la descrizione del malvivente, visto fuggire anche da alcuni vicini, la segnalazione della targa e il modello della macchina con cui l’uomo si è allontanato subito dopo essere stato scoperto. Compreso il racconto dei fatti della vittima, che seppur terrorizzata dalla brutta avventura, ha avuto la forza di provare ad inseguire l’intruso, riuscito ad entrare all’interno dell’abitazione dopo aver scardinato una grata di ferro. Le urla della vittima hanno attirato l’attenzione di altri residenti, subito accorsi per prestarle aiuto. La donna, per fortuna, non ha avuto bisogno di cure mediche, ma grande è stata la paura e lo shock per essersi trovata davanti un intruso in casa sua. Grande deve essere stata anche la sorpresa dello stesso malvivente, che evidentemente non si aspettava il rientro della padrona di casa. Prima di agire, infatti, l’uomo deve averne curato i movimenti, ma la residente è tornata a casa prima del previsto, mandando all’aria i piani del ladro, che, preso dal panico, per assicurarsi la fuga ha aggredito la 67enne, prendendola per il collo e strattonandola. Poi l’inseguimento e la fuga, le urla della vittima e l’intervento dei vicini. Ma il ladro è comunque riuscito a fuggire. Almeno per ora. La squadra mobile, che indaga, ha raccolto tutti gli elementi utili per arrivare all’identificazione dell’autore della rapina. Adesso, per l’uomo, è solo questione di ore.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti