Commenta

Corso Garibaldi blindato
per il presidio di CasaPound
Irritazione dei negozianti

Tanto rumore per nulla. Un corso Garibaldi presidiatissimo ha salutato il sabato mattina dello shopping pre-natalizio. Il banchetto organizzato da CasaPound per promuovere la propria attività e per raccogliere offerte per la Siria ha comportato la mobilitazione delle forze dell’ordine, che in via precauzionale, hanno organizzato un servizio straordinario di presidio, per evitare che vi fossero eventuali scontri con i centri sociali.

casa-pound

La mattinata si è invece svolta in tutta tranquillità, con le ragazze di CasaPound che distribuivano volantini e illustravano ai passanti le attività dell’associazione e che distribuivano pasta e torroncini, raccogliendo eventuali offerte. Dal canto suo la Questura ha voluto evitare dei blocchi troppo vistosi, scegliendo invece di presidiare la situazione nel modo meno invasivo possibile. A parte il blocco di via Trecchi, che era addirittura transennata, lungo le altre direttrici che portano al Cittanova (via dei Mille e i due lati di corso Garibaldi) c’erano camionette della polizia e dei carabinieri accostati lungo la strada, senza alcun blocco della circolazione.

A protestare sono stati invece i commercianti, seccati per essersi trovati un corso Garibaldi così blindato e con divieto di Sosta per tutto il tratto tra il Cittanova e via Villa Glori. Una situazione che ha intimorito i cittadini, restii a transitare in quel tratto. Anche se poi, di fatto, i cittadini hanno ugualmente affollato i negozi. Ma forse meno del solito, come ha confermato il titolare di Ortofrutta Mariani: “Non credo sia intelligente autorizzare una iniziativa di questo tipo proprio nel sabato precedente al Natale. I nostri clienti sono infastiditi da questa situazione e la forte presenza di polizia intimorisce”.

Dello stesso parere il titolare del negozio di abbigliamento Nicholas: “Non ce l’ho con nessuno, ma credo che se avessero organizzato questo presidio dopo le feste sarebbe stato meglio. I clienti sono seccati da questa situazione, passano malvolentieri dal corso”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti