Commenta

Reddito di autonomia, Merli:
'Il Comune non ha dato
informazioni ai cittadini'

Alla luce della delibera di Regione Lombardia n.4154/08-12-2015, che prevede un pacchetto di 5 misure atte a contrastare la povertà e l’esclusione sociale, denominato ‘reddito di autonomia’, arriva la protesta del comitato di piazza Patrioti contro il Comune di Cremona. Secondo il portavoce, Sandro Merli, il Comune sarebbe in ritardo sulla tabella di marcia nel recepire la direttiva. In particolare, “Non ha né informato preventivamente, né preparato l’utenza bisognosa tramite i propri canali istituzionali (servizi sociali), spiegando cosa i cittadini dovrebbero fare per accedere a questo reddito”. Soprattutto, secondo Merli, si sarebbe verificato un “ritardo nell’accreditamento del Comune rispetto alla data di chiusura del bando regionale (il Comune si è accreditato il 15 dicembre e il bando chiude il 31 gennaio 2016)”.

Forte quindi il dissenso dei membri del comitato contro l’amministrazione. “Invitiamo tutta la cittadinanza interessata ad attivarsi con il civile dissenso, sottolineando che tutti i nostri membri sono pronti a protestare e manifestare nelle svariate forme a disposizione”.

© Riproduzione riservata
Commenti