Un commento

Trasporti: Cremona prima in
Italia ad aver ceduto il 100%
dell'azienda a privato straniero

Cremona è la prima città d’Italia in cui il trasporto pubblico è passato interamente in mano ad un gruppo privato straniero. Lo ha annunciato in un articolo il quotidiano La Stampa, evidenziando come la vendita dell’intera Km ad Arriva è la prima su territorio nazionale di questo tipo. Insomma non più una semplice partecipazione o una collaborazione pubblico/privato, come si usa fare normalmente in questi casi: se inizialmente Arriva era socia al 49% in Km, da un paio di mesi ora la società cremonese è stata acquisita al 100%.

Dunque, ora quando i cremonesi saliranno sull’autobus, si affideranno al trasporto pubblico tedesco, non più italiano. Arriva è infatti di origine inglese, ma ora ha come azionista di controllo Deutsche Bahn, cioè le ferrovie pubbliche tedesche. Ed è un’azienda privata a tutti gli effetti. Una operazione simile sta per accadere anche in Toscana, dove il trasporto pubblico di tutte le città della regione verrà gestito da una società francese.

E se qualcuno si chiede quale sia il vantaggio di una simile operazione per questi gruppi stranieri, quando in Italia il trasporto pubblico ha sempre generato perdite anziché guadagni, la risposta arriva dall’amministratore delegato della filiale italiana, Leopoldo Montanari, intervistato proprio da La Stampa. Secondo lui, è semplicemente un problema di mala-gestione. “Noi facciamo utili ovunque operiamo” ha detto. Il problema è che deve esserci un mercato. “In alcune città il servizio non viene messo davvero a gara, e alcune aziende pubbliche vengono gestite in base a logiche esclusivamente politiche, non economiche, e questo le spinge a perdite strutturali” ha concluso.

lb

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Nicolini Gualtiero Walter

    Grande vittoria cremonese ! Siamo primi !