Commenta

Maxi-controlli dei carabinieri
nelle zone più colpite
dai furti in abitazione

Maxi-controlli dei carabinieri nel tardo pomeriggio e nella serata di ieri: pattugliamenti straordinari finalizzati al contrasto dei reati, in particolare di tipo predatorio, scattati a sole 24 ore di distanza dalla scia di furti registrata nei dintorni di Cremona (vedi link in basso). Oltre venti le pattuglie impegnate nell’intensificazione dei servizi di controllo attivata su tutto il territorio provinciale, spiegano dal Comando di viale Trento e Trieste. Personale delle Compagnie dell’Arma di Cremona, Crema e Casalmaggiore hanno monitorato le rispettive zone di competenza con attività mobili, posti di blocco lungo le arterie principali, verifiche in esercizi commerciali e movimenti nelle zone residenziali maggiormente colpite dai furti in abitazione.

Controllate complessivamente più di 200 autovetture e identificate 167 persone, tra quelle fermate alla guida di veicoli e quelle notate in atteggiamento sospetto nelle vie o negli esercizi commerciali.

Estese le ispezioni a pregiudicati e soggetti destinatari di misure di limitazione della libertà personale. Durante questi controlli è stato verificato che tre persone non avevano ottemperato alle disposizioni in materia di misure cautelari e preventive: per loro, segnalazione alle autorità competenti per un ulteriore irrigidimento delle disposizioni.

Numerose contravvenzioni al Codice della strada. Diversi i cittadini trovati sprovvisti di patente di guida, perché mai conseguita, o alla guida di veicoli non coperti da assicurazione.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti