Commenta

Omaggio a Bertolucci,
questa sera proiezione
di 'Novecento atto primo'

Al via la rassegna del Cinechaplin promossa da Michele e Giorgio Brugnoli con la collaborazione dello Studiolo di via Beltrami.

Prende il via oggi, lunedì 25 gennaio, al Cinechaplin, la rassegna dedicata a Bernardo Bertolucci e ai film realizzati in terra padana, tra Cremona e Casalmaggiore. Questa sera nella sala di via Antiche Fornaci alle 20,30, preceduta dall’esecuzione dal vivo dei canti popolari di cascina, sarà proiettata la prima parte di Novecento; domani sempre alla stessa ora, andrà in scena il secondo atto. Ingresso gratuito. L’interesse della serata si concentra anche sull’esposizione fotografica nell’atrio del Cinechaplin, realizzata da Giuseppe Morandi, noto documentarista ed autore del ciclo dei ‘Paisan’, le cui foto fornirono a Bertolucci diversi spunti cinematografici.

La rassegna, curata da Olivia Barbieri,  è resa possibile dalla collaborazione con ‘Lo Studiolo’ di via Beltrami e la Lega di Cultura di Piadena, che proprio nella serata di esordio porterà in sala alcuni cantori della Bassa tra cui Mehta Jagjit Rai, bergamino indiano che reinterpreta la tradizione di inizio secolo delle nostre terre.

Tra gli appuntamenti collaterali della rassegna (scarica qui il programma completo), si segnala il convegno “Uomini e terre basse nel cinema di Bernardo Bertolucci”, venerdì 29 gennaio alle 16 nella sala Puerari del Museo civico, a cui prenderanno parte la curatrice della rassegna, Olivia Barbieri, l’agronomo e saggista Eugenio Camerlenghi, la psichiatra Maria Inglese; il docente di storia del Cinema Roberto Campari; la critica d’arte Bianca Tosatti, fondatrice del Museo di Arte irregolare attivo all’Ios di Sospiro, oggi chiuso.

© Riproduzione riservata
Commenti