Un commento

Negozi sfitti, Carletti:
'Cremona mostra di avere
a cuore il problema'

I dati diffusi da regione Lombardia sul numero di negozi sfitti nelle varie province – che vedono in testa Cremona con 172 unità immobiliari vuote – non convincono il consigliere socialista Paolo Carletti. “Abbiamo letto che secondo uno studio della Regione, Cremona sarebbe la città con il maggior numero di negozi chiusi, superando addirittura città come Brescia e Milano che ovviamente, in valori assoluti, dovrebbero superare nettamente la piccola Cremona. I dati forniti sono completamente fuorvianti, basti pensare che Cremona dovrebbe avere oltre 150 negozi chiusi in più di Lecco, città in cui risulterebbero esserci solo 5 negozi chiusi. Invero, questo studio porta ad una sola conclusione accettabile: Cremona è stata la sola città a collaborare con l’Ente Superiore e a fornire dati reali a Regione Lombardia ritenendo importante avere una fotografia reale della drammatica situazione del commercio al dettaglio. Altre amministrazioni hanno preferito cercare una bella figura agli occhi della Regione e delle associazioni di categoria fornendo dati del tutto irrealistici che non serviranno certo a programmare nessun tipo di intervento. La nostra Amministrazione – conclude Carletti –  ha invece scelto la chiarezza nella speranza che a livello regionale si possa intervenire per combattere l’emorragia del commercio al dettaglio”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sorcio Verde

    L’unico problema è che se ne parla ma non si fa niente.