Un commento

Piano della Mobilità
e della sosta, in arrivo
i permessi smart

Nuovi permessi smart, a colori e con bollino olografico, procedure semplificate, agevolazioni in base all’Isee e sui veicoli a basso impatto ambientale, ma anche aumento delle tariffe per la sosta dei residenti. Queste le ultime novità nell’ambito dell’attuazione del Piano della sosta e della mobilità che prevede tra le proprie linee di intervento una riorganizzazione del sistema complessivo dei permessi per il transito e la sosta e gli abbonamenti per i city users.

La Giunta, nella seduta odierna, ha approvato due proposte da sottoporre alla competente commissione e quindi al Consiglio comunale. La prima riguarda i permessi per residenti nella zona a particolare rilevanza urbanistica (Zpru): vengono confermati i criteri per il rilascio delle autorizzazioni alla sosta con tariffa agevolata nelle aree a parcometro con alcune importanti novità.

I nuovi permessi, infatti, riporteranno la classe automobilistica, “avranno un colore diverso in base alla zona di appartenenza (giallo, azzurro e arancione) o in base alla categoria (altri colori) e un bollino olografico con il logo del Comune di Cremona per consentire maggiori controlli” fanno sapere dal Comune. “In occasione della sostituzione dei vecchi permessi verrà chiesto ai cittadini un riferimento telefonico e un indirizzo mail per favorire lo scambio di informazioni e la comunicazione tra l’Ufficio permessi, gli uffici del Comune e gli utenti: l’ulteriore obiettivo per i prossimi mesi è semplificare e innovare le procedure.””

Confermata la gratuità del rilascio dei permessi per residenti o domiciliati all’interno della Zpru provvisti di posto auto/autorimessa in area privata. Non cambiano le modalità: una sola autorizzazione per nucleo famigliare con l’indicazione di massimo due targhe per ogni contrassegno.

I range dei nuovi importi per le tariffe agevolate per i residenti sono i seguenti: tariffa oraria, di nuova istituzione, da 0,5 euro a 0,7 euro all’ora, abbonamento mensile da 30 euro a 35 euro, abbonamento annuale da 300 a 350 euro.

Per la prima volta, vengono previste agevolazioni dal 20% al 30% per i residenti richiedenti che hanno un Isee basso e per quelli che possiedono un veicolo a ridotto impatto ambientale.

La seconda proposta riguarda i permessi a pagamento: non cambia nulla per le categorie economiche (attività commerciali, artigiani, giornalisti, medici e amministratori pubblici) mentre variano leggermente i costi per i permessi provvisori a pagamento (cantieri e attività occasionali) che vengono portati da una tariffa minima di 5 euro a una massima di 15 euro (senza costi di marca da bollo e diritti di segreteria). Anche in questo caso, attenzione all’ambiente con l’aumento del risparmio (da 20% a 30%) per chi possiede veicoli a basso impatto ambientale” evidenziano ancora dal Comune.

Infine, viene introdotto in via definitiva il titolo abilitativo a tempo, gratuito e provvisorio, per gli enti istituzionali utilizzabile solo per lo svolgimento delle attività legate al servizio con l’obbligo di esposizione del pass.

Le nuove tariffe, dopo il passaggio in Commissione e in Consiglio comunale, saranno determinate dalla Giunta comunale per entrare in vigore dal 1° marzo 2016. Nel frattempo, sono prorogati fino al 29 febbraio i pass riservati ai residenti e i permessi provvisori in scadenza al 31 gennaio e fino al 31 marzo 2016 quelli dei residenti della Zpru.

Ad aumentare, sono anche gli abbonamenti degli stalli di sosta gestiti da Aem ha determinato l’adeguamento delle tariffe, che passano da 40 euro al mese (tariffa istituita nel 2009) a 60 euro. L’abbonamento mattutino passa a euro 35 euro e quello pomeridiano a 30 euro. Le nuove tariffe entreranno in vigore dal 1° marzo 2016.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Non c’è nessuna novità, come al solito aumentano le tariffe.
    Di smart c’è bisogno nell’amministrazione.
    Sinistra =TASSE