Commenta

'Ho solo trasportato la droga
per conto di un altro'. La
difesa del 28enne arrestato

La droga sequestrata dalla polizia

Il marocchino 28enne arrestato dalla polizia dopo il ritrovamento di 700 grammi di hascisc nascosti in un campo nei pressi di San Zeno (500 in un tronco e 200 sotto terra: vedi link in basso) ha parlato, difendendosi, venerdì mattina davanti al giudice. L’uomo (note le iniziali: B.Y.) ha sostenuto di aver esclusivamente fatto da “cavallino” a un connazionale residente a Milano, di aver solo trasportato la droga per conto di quest’ultimo. Il 28enne ha raccontato di aver ricevuto in consegna una giacca imbottita di hascisc. “E’ stato l’uomo di Milano però a nascondere la droga nel tronco, poi è scappato”, ha dichiarato. L’arrestato ha detto di essere stato pagato 30 euro più 50 grammi per uso personale. Per lui (in Italia da poco, disoccupato e con un bambino di due anni e mezzo) l’avvocato Simona Bozuffi ha chiesto i domiciliari, ma il giudice ha deciso diversamente. Per il momento il 28enne resta in carcere.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti