Commenta

Musei, Cr e Bs più vicine:
'Sinergia per visite
reciproche a prezzi ridotti'

Prosegue l’attività di sinergia tra Cremona e Brescia in tema culturale: le due città, “i principali centri in età romana nel territorio della Lombardia orientale”, sono “sempre più vicine”, si legge in una nota del Comune. Con “una sorta di reciproco scambio di visitatori” continua “il rapporto tra il nostro Museo Archeologico S. Lorenzo e il Museo di Santa Giulia di Brescia, già iniziato nel 2015 con il progetto ‘Brescia-Cremona romana. Percorsi e studi di archeologia. Due città a confronto'”.

Venerdì 12 febbraio a Brescia è prevista una visita guidata a costo ridotto dedicata ai cremonesi alla mostra “Roma e le genti del Po. Un incontro di culture. III-I sec. a.C.”, in corso al Museo di Santa Giulia. La conduce Francesca Morandini, coordinatore scientifico dell’esposizione.

Le prenotazioni saranno raccolte entro giovedì 11 febbraio, alle 13,00, dal Centro Unico Prenotazioni del museo bresciano telefonando al numero 030.2977833-834, tutti i giorni dalle 10.00 alle 16.00, o all’indirizzo santagiulia@bresciamusei.com accreditandosi come gruppo di Cremona. Il biglietto è ridotto: 10 euro per la visita alla mostra e al parco archeologico.

Logica identica applicata a breve alla mostra “1937. La Vittoria Alata e le Celebrazioni stradivariane” con una visita dedicata ai bresciani al Museo Archeologico e al Museo del Violino dove ha sede l’esposizione, a cura dei rispettivi conservatori, Marina Volonté e Fausto Cacciatori.

Le visite reciproche “continuano il progetto di valorizzazione sinergica del patrimonio archeologico di età romana delle due città, avviato l’anno scorso con un ciclo di quattro conferenze presso i rispettivi musei, e sono già allo studio altre iniziative di promozione e comunicazione”, sottolinea Palazzo comunale.

© Riproduzione riservata
Commenti