Un commento

Al Museo Civico si registra
il Cd 'Cremona': tributo alla
storia musicale della città

Dal 18 al 20 marzo prossimi, al Museo Civico Ala Ponzone, si svolgeranno le registrazioni del cd Cremona, progetto dedicato alla storia musicale della città. All’interno dell’opera saranno incisi brani di compositori attivi dal 1840 al 1940 circa. Il progetto ha come filo conduttore il tributo offerto dagli autori a Cremona che, storicamente, ha rappresentato lo sviluppo della storia musicale fin dai tempi di Claudio Monteverdi.

L’eccezionale risultato della storia musicale tributato a Cremona non si ferma ai grandi compositori cittadini, ma viene dedicato anche all’irripetibile contributo storico e artistico offerto dalla liuteria cremonese già dai primi anni del Cinquecento. Nessuna delle tracce presenti nel cd è stata scritta da compositori italiani, i brani non sono mai stati registrati prima d’ora e raccolgono l’esperienza e la tradizione sonora di varie parti d’Europa, degli Stati Uniti e di parte del Commowealth delle Nazioni.

IL PROGRAMMA DELLE REFGISTRAZIONI

Cremona Waltz  di John Hill Hewitt
Cremona, valse di Edwin Scarfe
The Old Cremona with violin obligato di William Herbert Jude e Climenson Yelverton Charles
Dawbarn
Cremona Marsch  di Philippe Fahrbach
Cremona Valse  di Henri Stanislaus
Cremona Sketches di Angela Meadows
The capture of Cremona di T.R.G. Jozè e George Sigerson
Cremona for one or two mandolins with piano and guitar accompaniments  di J. Scott Burne
Cremona Man di Isham Jones e Ole Olsen
The Carnival in Cremona di autore anonimo nella versione di Samuel Applebaum

I MUSICISTI

Emi Aikawa – voce
Francesco Zuvadelli – pianoforte e direzione
Claudia Combs – violino
Ulrike Fischer – viola
Eva Sola – violoncello
Camilla Finardi – mandolino
Francesco Molmenti – chitarra

Gli arrangiamenti sono stati tutti creati da Francesco Zuvadelli, gli strumenti impegnati nella registrazione provengono dalla collezione “Le Stanze per la Musica” donata dall’ing. Carlo Alberto Carutti e presente nelle sale del Museo Civico “Ala Ponzone”.

Il contributo fondamentale per la creazione dell’opera è stato offerto dallo sponsor Vibo Bontempi Spa di Rodengo Saiano (BS). La distribuzione dell’opera, curata dalle edizioni musicali III Millennio di Roma, è prevista a livello mondiale in formato digitale (iTunes) ma anche come supporto cd-rom attraverso distributori (Amazon e altri). Il cd rappresenta un’opera prima assoluta volta ad offrire uno spaccato della storia millenaria della città che ha influenzato il mondo musicale e liutario per interi secoli.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • bakabuta

    Interessante, qualcosa di totalmente diverso dalle solite registrazioni