2 Commenti

Parcheggi in centro:
in piazza Vida rotazione
più che raddoppiata

Aree sosta a pagamento nelle zone di maggior pregio perchè più vicine al centro: + 110% in piazza Vida; +70% in via Manzoni.

Approvate dal consiglio comunale, oggi, le nuove disposizioni sulla sosta in centro storico, con l’adozione delle due delibere che introducono nuovi ‘range’ entro cui la Giunta dovrà individuare le tariffe per la sosta dei residenti e per i permessi temporanei, che verranno anche rivisti sul piano dei contenuti. Nel frattempo, la revisione della sosta in centro storico, in vigore da qualche mese, sta producendo secondo l’amministrazione, i risultati prefissati. Gli stalli blu “ad alta rotazione” posti al confine esterno della ztl protetta dai varchi, dove i residenti non possono più parcheggiare, hanno visto incrementi notevoli di utilizzo: in piazza Vida addirittura il ricambio dei mezzi parcheggiati è cresciuto di più del doppio rispetto al regime precedente: +111%. In piazza Roma – Via Manzoni incremento medio del 70% con punte del 100% tra ottobre e dicembre. Il gestore di questi parchimetri è Aem Spa, che quindi beneficerà anche di maggiori introiti per il servizio, andando a migliorare la nota situazione debitoria. Una soluzione, quella dell’alta rotazione, fortemente auspicata dalle categorie commerciali.

L’andamento dell’utilizzo dei parcheggi viene letto dall’amministrazione come un incentivo a proseguire nel piano della sosta in centro storico. “Ascolteremo le eventuali problematiche e poi come abbiamo sempre fatto cercheremo di venire incontro alle esigenze. Un esempio? Lo abbiamo fatto e lo stiamo ancora facendo per via Belfuso”, ha spiegato Manfredini.

Il dibattito conseguente alle modifiche sulle tariffe alla sosta ha ripercorso i binari già visti nella precedente commissione Bilancio.

g.biagi

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Nokia

    La burocrazia e l’amministrazione dicano ciò che vogliono, il centro città mi sembra più sporco, triste e rassegnato di qualche tempo fa.

  • Sorcio Verde

    I soliti proclami stile ventennio. Una cosa è certa, se Aem incassa di più è perché si è costretti a pagare di più. Attenzione: a forza di mungere la mucca senza dargli da mangiare, questa muore.