Commenta

'Studenti ambasciatori alle
Nazioni Unite': un progetto
per i ragazzi del Manin

Il liceo classico Manin

Il 19 febbraio, presso l’Aula Magna del Liceo Manin avrà luogo la presentazione ufficiale del progetto ‘Studenti ambasciatori alle Nazioni Unite’. L’iniziativa, promossa da Italian Diplomatic Academy, promuove la partecipazione di giovani italiani delle scuole superiori ai Model United Nations (Mun), meeting internazionali di studenti provenienti da ogni parte del pianeta che hanno ad oggetto la simulazione del meccanismo di funzionamento degli organi delle Nazioni Unite.

Alla rete internazionale dei Mun sono collegate oltre 200 università, tra le più prestigiose al Mondo e ciò offre agli studenti la possibilità di confrontarsi in un contesto di respiro multiculturale ed internazionale. I Model United Nations si sostanziano in una simulazione che consiste nel riprodurre una sessione di lavori delle Nazioni Unite rappresentandone i Paesi membri con l’uso
esclusivo della lingua inglese. La sessione presso il Palazzo di Vetro di New York, che si svolgerà nella prima settimana di marzo 2016, è stata preceduta da un percorso formativo sui fondamenti di geopolitica e relazioni internazionali per 50 ore di lezione frontale, 80 ore di ricerca e 70 ore di simulazioni.

Per la zona di Cremona, il corso si è svolto presso la sede del Manin a partire da novembre 2015 e ha visto la partecipazione di 50 studenti provenienti da diversi istituti, di cui la metà frequenta il Liceo cittadino. Il Liceo Manin ha infatti inserito la proposta nel proprio Piano dell’offerta formativa 2015/2016, per le classi quarte, riconoscendone la valenza nell’avvicinare i giovani alla realtà internazionale nelle sue sfaccettature, e nell’incrementare competenze pratiche utili per le scelte future sia negli studi, sia nel mondo del lavoro.
Alla presentazione ufficiale del progetto interverranno i dirigenti scolastici degli Istituti interessati; per Cremona, alle ore 15, è attesa la presenza di Simona Pasquali, Presidente del Consiglio Comunale, per un breve saluto agli studenti.

© Riproduzione riservata
Commenti