Un commento

Dalle aule di Liuteria al
Vaticano: violino del giubileo
per scuole di Buenos Aires

Sabato 20 febbraio una delegazione del Consorzio Agrario di Cremona e del Consorzio Casalasco del Pomodoro, presenzierà all'Udienza Giubilare di Papa Francesco, portando in dono un violino realizzato dalla scuola internazionale di Liuteria e destinato a una rete di scuole di Buenos Aires fondata da mons. Bergoglio.

Sabato 20 febbraio una delegazione del Consorzio Agrario di Cremona e del Consorzio Casalasco del Pomodoro, presenzierà all’Udienza Giubilare di Papa Francesco. Il numeroso gruppo di pellegrini, guidato dal presidente del CA Paolo Voltini, porterà in dono al santo Padre, oltre ad una selezione di prodotti agricoli locali, anche un violino realizzato dai maestri e dagli allievi della scuola internazionale di Liuteria, decorato con il simbolo dell’anno giubilare, con l’intenzione di destinarlo agli studenti della “Scholas Occurrentes”: una rete di istituti scolastici fondata dal Santo Padre nei quartieri di Buenos Aires, impegnata nella formazione dei giovani attraverso la tecnologia, lo sport e l’arte  per promuovere l’integrazione sociale e la cultura dell’incontro.
Anche l’amministrazione comunale di Cremona ha condiviso  l’iniziativa: “Anche noi, come Comune – ha dichiarato il sindaco Gianluca Galimberti – abbiamo collaborato per preparare questo importante momento che vede protagonisti il Consorzio Agrario, il Consorzio Casalasco e con loro tutta la nostra città. Grazie a questo incontro, infatti, la bellezza della nostra terra arriva direttamente al Papa e per questa opportunità ringraziamo i Consorzi. Con un’attenzione ai giovani che da tutto il mondo vengono a formarsi alla nostra Scuola Internazionale di Liuteria, fiore all’occhiello di quel sistema di musica, suono e violini, unico al mondo, su cui stiamo intensamente
lavorando. Il nostro grazie agli imprenditori agricoli che, ogni giorno, trasformano i frutti della terra in buon cibo in un instancabile lavoro che contribuisce alla crescita e allo sviluppo della nostra città e del nostro territorio”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Fatemi capire, questi hanno portato in dono un violino che a loro è stato donato?
    Quindi cosa hanno fatto quelli del consorzio agrario, i trasportatori?
    Come sempre il Comune ha “partecipato”… A Cosa? Al regalo ricliclato?Ridicoli!