Commenta

Dee Dee Bridgewater
alla seconda edizione
del festival AcqueDotte

Anticipazione del cartellone del festival estivo AcqueDotte, tra Cremona e Salò: inaugurazione l'8 luglio con Dee Dee Bridgewater, uno dei grandi nomi del jazz con il suo quintetto e il trombettista Theo Croker come special guest. Filo conduttore, anche quest'anno sarà il tema dell'acqua.

Anticipazione del cartellone del festival AcqueDotte, in programma dal prossimo luglio, seconda edizione della rassegna che lo scorso anno portò a Cremona nomi come Noah. Il programma del 2016 è stato “battezzato” questa mattina, 18 febbraio, dai sindaci delle due città coinvolte, Cremona e Salò – Gianluca Galimberti e Giampiero Cipani –  nel corso dell’incontro che si è tenuto sul Garda, in attesa di una conferenza stampa ufficiale fissata per il 25 febbraio a Cremona, dove sarà svelata l’intera rassegna.

L’inaugurazione sarà  l’8 luglio con Dee Dee Bridgewater, uno dei grandi miti della musica, che con il suo quintetto e il trombettista Theo Croker come special guest presenterà i brani del suo ultimo disco dedicato alla cultura musicale di New Orleans, concepito nel decennale dell’uragano Katrina, perché l’acqua può essere madre ma anche matrigna. Poi altri dieci prestigiosi spettacoli, con l’acqua quale filo conduttore.

Partendo dal tema dell’acqua, il festival sviluppa altre tematiche, come l’incontro e il confronto tra i popoli e le culture, attraverso la musica. Musica anche quest’anno declinata in tutti i suoi generi, dal jazz al folk, dalla canzone ai linguaggi della tradizione. E poi gli “omaggi a…”, come quello alla grande Mina, che con i suoi numerosi successi ispirati all’acqua (da Le mille bolle blu a Fiume azzurro ad Acqua e sale in duetto con Celentano) risuonerà prima e dopo gli spettacoli, a mo’ di jingle. Pioggia di marzo, altra canzone portata al successo dalla Tigre di Cremona (si tratta della versione italiana di Águas de março di Jobim), è non a caso il titolo di uno dei più stimolanti concerti della sezione salodiana del festival e vedrà esibirsi in duo Greta Panettieri, una delle più interessanti e versatili voci italiane, e Fabrizio Bosso, personalità di spicco del panorama jazzistico. Ricordiamo che Mina è l’artista contemporanea che più si identifica con Cremona, ma per certi versi si lega anche a Salò, essendo stata per lunghi anni testimonial della Tassoni, una delle aziende simbolo della città gardesana.
Gli spettacoli a Cremona si terranno nella corte di Palazzo Trecchi, contesto che nella prima edizione ha svelato tutto il suo fascino, e in Piazza della Vittoria a Salò, con l’incantevole golfo di sfondo. Ma sono previsti anche alcuni eventi di respiro popolare, tra cui uno sorprendente in Piazza del Comune a Cremona e uno lungo il fiume Po. Il Festival Acquedotte, che l’anno scorso è stato presentato da l’Huffington Post e dall’Espresso come uno dei dieci festival estivi più belli in Italia, è organizzato da Comune di Cremona, Comune e Pro Loco di Salò, con il contributo di Cassa Padana, Banco Popolare di Cremona, Bcc, Caprari Pompe, Padania Acque, Syngenta, Confartigianato di Cremona, Cna di Cremona, Porsche, e curato da Roberto Codazzi.

© Riproduzione riservata
Commenti