Un commento

Cremona-Brescia-Mantova
e Bergamo: asse comune
nella lotta allo smog

Un fronte comune contro lo Smog a livello inter-territoriale, per presentare delle richieste unitarie alla Regione. A questo scopo hanno deciso di riunirsi i territori di Brescia, Bergamo, Mantova e Cremona, allo scopo di far partire un protocollo di azioni d’emergenza per contrastare l’inquinamento atmosferico.

Un confronto sul tema si è svolto giovedì pomeriggio a Mantova, alla presenza dell’assessore all’Ambiente Alessia Manfredini, del collega bresciano, Gianluigi Fondra, di Graziella Leyla Ciagà (Bergamo) e di Andrea Murari (Mantova). Gli assessori hanno steso un documento da presentare lunedì 22 febbraio in Regione.

In questo scritto si chiede al Pirellone di fare da guida, a livello lombardo, nelle azioni di prevenzione contro il superamento dei limiti delle polveri sottili. Ma si cercano anche delle misure condivise da estendere il più possibile nei territori interessati. Insomma, invece di agire in ordine sparso, con iniziative diverse, un’azione coordinata potrebbe dare migliori risultati.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sorcio Verde

    Che ricoli! Lo smog non è un affare di quattro provincie, è un affare almeno nazionale se non più grande, l’aria che respiriamo non si ferma a Mantova o Piacenza.
    DIMETTETEVI!! Ci fate un favore!!