Commenta

Dies Academicus
alla Cattolica,
studenti in crescita

Dopo Piacenza, celebrato anche a Cremona, oggi pomeriggio 22 febbraio, il Dies Academicus dell'Università Cattolica, alla presenza del rettore Franco Anelli e delle autorità locali. Ospite d'eccezione Giuseppe Guzzetti, presidente di Fondazione Cariplo.

Dopo Piacenza, celebrato anche a Cremona, oggi pomeriggio 22 febbraio, il Dies Academicus dell’Università Cattolica, alla presenza del rettore Franco Anelli e delle autorità locali. Ospite d’eccezione Giuseppe Guzzetti, presidente di Fondazione Cariplo, che ha svolto una relazione su “Ricerca e trasferimento della conoscenza nel settore agro-alimentare”. Proprio di recente è arrivata la conferma che la Fondazione ha finanziato il progetto di ricerca e sviluppo in campo alimentare “Cremona Food Lab”, nell’ambito dei finanziamenti emblematici maggiori (1 milione 120mila euro). Un progetto fortemente voluto all’amministrazione comunale e fondamentale per consolidare la presenza dell’ateneo in città.

Un’università in crescita, quella di via Milano, dove sono attivi due corsi di laurea triennale – in Scienze e tecnologie alimentari e in Economia aziendale – e un Master di II livello in Management agro-alimentare, su iniziativa della SMEA (la nostra Alta Scuola di Management ed Economia Agroalimentare). L’offerta formativa viene completata dal corso di laurea magistrale in Agricultural and food economics – Economia e gestione del sistema agro-alimentare, anch’esso attivato su iniziativa della SMEA, che è stato accreditato in ambito ASFOR. Il numero degli studenti si è consolidato: attualmente sono 388, in crescita rispetto allo scorso anno. Il numero complessivo dei laureati e dei diplomati della sede di Cremona è salito a 1.908.

dies cattolica 2

© Riproduzione riservata
Commenti