Ultim'ora
Commenta

Viabilità p.Marconi e vie
limitrofe: velocità limitata
e nuove soste per residenti

La viabilità del comparto di piazza Marconi al centro del confronto avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 8 marzo, tra l’assessore alla Mobilità Alessia Manfredini, affiancata dal dirigente Marco Pagliarini e dal Comandante della Polizia Locale Pierluigi Sforza, con i residenti di via Tibaldi, via Belfuso e via Bella Rocca. L’argomento è stato inoltre trattato nel corso della seduta della Giunta di oggi.

Nei mesi scorsi vi è stata una serie di incontri nei quali i residenti della zona avevano manifestato una serie di problematiche riguardanti l’intensità del traffico in quel comparto.  Anche per tale motivo l’Amministrazione aveva deciso di attuare una campagna di monitoraggio dei flussi di traffico sulle vie interessate. Va quindi ricordato che, dal 17 aprile 2015, in via Tibaldi vige il divieto di transito, fatta eccezione per alcune categorie (autorizzati e mezzi del trasporto pubblico locale). Una decisione presa in quanto, oltre alla conformazione della strada, si doveva consentire il passaggio dei mezzi adibiti al trasporto pubblico: infatti, dal novembre 2014, vi passa la linea C con fermata in piazza Marconi. Contemporaneamente veniva istituito il limite di velocità di 20 km/h.

Durante l’incontro con i residenti sono stati illustrati i risultati dei rilievi svolti in due distinti periodi: l’uno dal 17 gennaio al 23 dicembre 2015 (in un momento caratterizzato dello shopping natalizio) e l’altro dal 3 al 9 febbraio di quest’anno, dunque di normale viabilità. I dati raccolti sono i seguenti: i passaggi in via Bella Rocca da 2024 in dicembre si sono ridotti a 1529 nel mese di febbraio (-24%);  in via Belfuso i passaggi da 1460 registrati a dicembre sono scesi a 1153 (-21%); in via Tibaldi i passaggi, che a dicembre erano stati 750, sono passati a 615 (-19%). La ripartizione dei flussi dei veicoli sulle tre vie è così distribuita: via Bella Rocca 46%, via Belfuso 35%, via Tibaldi 19%.

Nello stesso periodo sono stati esaminati i dati di afflusso al parcheggio di piazza Marconi. Questi dimostrano che solo il 30% dei veicoli accede al parcheggio in struttura e la restante parte è divisa tra la sosta a raso ed il transito per raggiungere le abitazioni private e le attività commerciali.
Nell’incontro i residenti sono stati inoltre messi al corrente che, nei prossimi mesi, da parte di un privato, verrà avviato un cantiere, che interesserà via Ettore Sacchi, per la posa del teleriscaldamento. Si tratta di lavori e che inciderà in maniera significativa sulla viabilità dell’interno comparto.

Alla luce di queste considerazioni, prendendo spunto dalle proposte e dalle sollecitazioni avanzate dai residenti, l’assessore Alessia Manfredini, in accordo con i tecnici e e gli agenti della Polizia Locale, ha ritenuto di sintetizzare il tutto in  alcune proposte.
Innanzitutto una revisione dei provvedimenti riguardanti la viabilità complessiva che da piazza Marconi si sviluppa nelle vie limitrofe. Da via Cesari, via Belcavezzo, via Monteverdi, via Bell’Aspa, via Ala Ponzone, verrà creata una grande area residenziale uniforme con limite di velocità pari a 30 km/h,  nelle strade acciottolate (ad esempio via Tibaldi e via Belfuso) invece il limite di velocità a 20 km/h, riequilibrando i transiti tra le vie di uscita da piazza Marconi.

Per via Tibaldi, confermata la necessità di salvaguardare la sicurezza nelle ore di afflusso all’asilo nido Sacchi (n.77 sono gli autorizzati), tenuto conto dei prossimi interventi che saranno effettuati in quella zona, la proposta è di applicare il provvedimento esistente limitatamente alla fascia oraria 7-18. Verrà inoltre svolto un approfondimento in merito ai passaggi del trasporto pubblico della linea C.
Infine, nell’ambito della riorganizzazione della sosta, saranno completati i parcheggi riservati ai residenti in via Belfuso e via Bella Rocca. Saranno valutate soluzioni strutturali ed altre azioni tese a ridurre la velocità nelle vie di uscita da piazza Marconi.

“Ringrazio i residenti – dichiara l’assessore Alessia Manfredini – con i quali il confronto e il dialogo sono stati costanti. Durante i vari incontri ne ho apprezzato l’atteggiamento propositivo. Un ringraziamento anche allo staff tecnico del Settore Mobilità e al Comandate e al Vice Comanndante della Polizia che, insieme all’assessore Barbara Manfredini, in questi mesi, in modo silenzioso, hanno lavorato per arrivare a soluzioni di sintesi, alla luce delle condizioni date, e tenendo conto da un lato la  tutela della pubblica incolumità, la sicurezza della circolazione stradale e la salvaguardia di accesso alla struttura scolastica, e dall’altro il diritto dei residenti ad  una migliore vivibilità come peraltro indicato nel nuovo Piano della mobilità del centro storico”.

Nel corso della Giunta focus anche sulla viabilità di piazza Lodi e vie circostanti. Nei mesi scorsi si è provveduto ad un confronto tra i dati di piazza Marconi con le rilevazioni dei flussi di traffico su un altro comparto di vie del centro, seppure in assenza di variazioni viabilistiche, con le stesse caratteristiche ambientali e di tipo di pavimentazione e appetibilità per il parcheggi, in particolare via Santa Barbara,  piazza Lodi, via Carlo Speranza e via Amati.  Il flusso veicolare giornaliero in via S. Barbara è di 1992 mezzi, in via Carlo Speranza è di 1427 mezzi, in via Amati di 988 mezzi. Anche per queste vie l’Amministrazione sta valutando l’ipotesi di istituire un’area residenziale con limite di velocità pari a 30 km/h e ridurre ulteriormente il limite di la velocità laddove vi è una pavimentazione che possa generare rumore per la presenza di ciottoli.

© Riproduzione riservata
Commenti