Commenta

30enne di Soncino tenta
il suicidio, ma un parente
lancia l'allarme. Salvato

E’ stato salvato dall’allarme lanciato da un parente alle forze dell’ordine che sono intervenute in tempo, evitando la tragedia. E’ successo questa mattina a Soncino. Un 30enne del paese ha tentato il suicidio ingerendo diverse dosi di medicinali, ma prima ha chiamato il parente, che, preoccupato dalla conversazione avuta con l’aspirante suicida, ha deciso di avvertire i carabinieri. Immediatamente a casa del giovane si sono portati i militari dell’Arma, i vigili del fuoco e i medici del 118 che sono riusciti a soccorrere in tempo il 30enne, trasportato d’urgenza in ospedale e salvato in extremis. E’ in prognosi riservata, ma non rischia la vita.

© Riproduzione riservata
Commenti