Ultim'ora
Commenta

Ladri in giacca e cravatta
in pieno giorno, spariti
anche gli elettrodomestici

Il Boschetto è finito nel mirino di ladri in giacca e cravatta. Azioni in pieno giorno. Abiti eleganti per non insospettire. Poi fuga a bordo di una macchina di grossa cilindrata, anch’essa utilizzata per i movimenti così da non destare sospetti negli abitanti della zona. Nel quartiere si contano tre incursioni negli ultimi dieci giorni. E svariati avvistamenti di diversi personaggi vestiti come professionisti, come uomini d’affari. Sconosciuti, mai visti prima al Boschetto.

Se in due delle tre occasioni le incursioni non hanno avuto testimoni – ma il sospetto è che abbia agito la stessa gang – in un’occasione l’andirivieni dei ladri con il bottino tra le mani è stato notato da alcuni passanti, una settimana fa. I cittadini, però, non sapevano di avere davanti a loro dei ladri e hanno realizzato il tutto solo nei giorni successivi. Un’elegante berlina, in orario pomeridiano, ha parcheggiato davanti a un’abitazione a ridosso di via Boschetto. Uomini eleganti hanno fatto su e giù, trasportando in auto contenitori e diversi elettrodomestici, come ad esempio un grosso televisore. L’andirivieni non è passato inosservato ma non ha suscitato sospetti. A sera, al rientro in casa, il proprietario dell’abitazione si è trovato davanti alla brutta sorpresa: ingresso forzato, casa svaligiata. Un colpo complessivo, che comprende oggetti preziosi e oggetti per la casa, da almeno 3mila euro.

“La presenza di carabinieri, polizia e vigili è stata rafforzata negli ultimi tempi – raccontano alcuni residenti – ma la questione furti è ancora insistente. Il problema è che molti, lavorando, lasciano il quartiere la mattina e non tornano prima di sera”.

Michele Ferro

 

© Riproduzione riservata
Commenti