Commenta

In tanti per l'estremo
saluto a Gianluca Capelli

AGGIORNAMENTO - Si sono svolti giovedì mattina nella chiesa della Beata Vergine di Caravaggio i funerali di Gianluca Capelli, stroncato due giorni fa da un arresto cardiaco nella propria abitazione di via Berenzi dopo essere rientrato dalla spesa.
foto Sessa

AGGIORNAMENTO – Estremo saluto a Gianluca Capelli, questa mattina nella chiesa della Beata Vergine di Caravaggio. Folta partecipazione, grande commozione e sulla bara la sciarpa grigiorossa della Cremonese di cui era appassionato tifoso.

L’uomo, 43 anni, è morto nel pomeriggio di martedì 15 marzo nella propria abitazione di via Berenzi, nel quartiere Villetta, dove era rientrato dopo aver fatto la spesa. E’ stato stroncato da un attacco cardiaco. Gianluca si è sentito male improvvisamente mentre era solo in casa. Ha chiamato subito la moglie, ma quando lei lo ha raggiunto non ha potuto entrare nell’abitazione perchè il marito aveva chiuso la porta lasciando le chiavi nella serratura. E’ stato quindi necessario l’intervento dei vigili del fuoco che una volta all’interno hanno trovato il 43enne ormai senza vita. Sul posto, anche le forze dell’ordine e i sanitari del 118 che purtroppo non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Sabato allo stadio verrà ricordato dai giocatori e dagli amici che deporranno in curva uno striscione e dei fiori in sua memoria, ma già ieri mattina uno stendardo grigiorosso era stato appeso davanti al cancello dell’abitazione. Gianluca Capelli era papà di due figli piccoli.

capelli necro - dentro

funarele1

capelli

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti