Cronaca
Commenta

'Think Town', premiati in Comune i vincitori della quinta edizione

Giovedì mattina nella Sala della Consulta del Comune, alla presenza della vice sindaco con delega all’Istruzione Maura Ruggeri, sono stati premiati i vincitori della quinta edizione del Bando Think Town promosso dall’Assessorato alle Politiche Educative e Piano Locale Giovani, che ha l’obiettivo di promuovere e sostenere la capacità progettuale e creativa dei giovani attraverso contributi per la realizzazione di iniziative che abbiano un carattere innovativo. Il bando era rivolto a gruppi informali di giovani del territorio cremonese e ad associazioni di giovani con sede operativa sempre nel territorio cremonese. Think Town si colloca all’interno del progetto “Talenti Diffusi”, iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Territoriale per le Politiche Giovanili cofinanziato da Regione Lombardia. I progetti premiati dovranno essere realizzati entro il 15 settembre 2016.

Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti, tra gli altri, Silvia Toninelli, dirigente del Settore Politiche Educative del Comune di Cremona, Giorgio Reali, presidente del CISVOL (Centro di Servizio per il Volontariato di Cremona), organismo che affianca gli operatori del Servizio Informagiovani e del Piano Locale Giovani del Comune di Cremona  nel supporto ai gruppi per i loro progetti, e Diego Negrotti, refetnte del progetto Talenti Diffusi. Questi i vincitori:

Progetti presentati da gruppi informali di giovani del territorio cremonese (finanziati i migliori tre progetti  a tema libero per un valore di 1.000,00 euro ciascuno)

Gruppo Ci siamo anche noi, referente Djibril Dieye, con il progetto che porta lo stesso nome che ha l’obiettivo, attraverso l’ideazione e la realizzazione di un torneo di calcio interculturale, di creare un percorso di integrazione e collaborazione tra i promotori e la popolazione giovanile della città tramite lo sport considerato come leva inclusiva e di socializzazione. Il torneo rivolto ai giovani (16-25), stranieri e italiani, si realizzerà in alcuni oratori cittadini e vedrà il coinvolgimento di studenti delle scuole cittadine, il coinvolgimento dell’UISP come partner tecnico e dell’Associazione dei Senegalesi di Cremona e provincia quale tutor. Il torneo avrà come naturale conclusione un momento condiviso finale con tutti i giovani.

Gruppo Spazio Contemporaneo, referente Carolina Farina (assente per impegni ha ritirato il premio Marta Ghironi) con Cremona Site-Specific. Lo spazio urbano di una comunità in divenire, progetto artistico culturale che vuole presentare e realizzare nel territorio cittadino mostre, performance espressive, laboratori con artisti e curatori, talk sull’arte pubblica con la collaborazione dei giovani delle scuola cittadine e della provincia e dedicati a tutti i cittadini. Saranno realizzati interventi effimeri e permanenti da donare alla città, in spazi pubblici cittadini e in musei.

Gruppo Oghene Damba associazione Boys Musical Theatre, referente Bawa Salifu, che ha presentato il progetto Oghenedamba – Musica e immagini per stare insieme (non hanno potuto partecipare alla premiazione). Il progetto vuole promuovere l’utilizzo delle percussioni africane tramite rappresentazioni musicali itineranti, con il supporto di una mostra trasportabile che illustri caratteristiche e competenze del gruppo “Oghene Damba” anche con la presentazione di costumi tipici dei paesi di provenienza dei percussionisti.  A beneficio della valorizzazione del gruppo e delle sue caratteristiche verranno proposti laboratori finalizzati ad apprendere tecniche e competenze per la costruzione di strumenti a percussione destinati anche a bambini delle scuole primarie. In concomitanza con i concerti verrà proposta anche la realizzazione di un’opera pittorica collettiva.

Progetti presentati da associazioni di giovani con sede operativa nel territorio cremonese (finanziati i migliori cinque progetti sulle tematiche volontariato, utilità sociale e impegno civile e promozione del territorio per un valore di 3.100,00 euro ciascuno)

Associazione ACG Controtempo con il progetto Professione reporter. Sono previste l’ideazione e creazione di un servizio di promozione culturale diffuso teso a promuovere l’informazione e la comunicazione degli eventi realizzati sul territorio. Un progetto destinato alla popolazione giovanile e non, con l’utilizzo della rete e dei principali social network. Sarà predisposto un ufficio stampa allargato, coinvolgendo studenti della scuola secondaria di secondo grado e studenti universitari della città in percorsi di formazione, accompagnamento e supporto a cura di figure esperte, per poter conoscere e apprendere l’utilizzo dei principali sistemi di informazione online, delle strategie e tecniche efficaci di comunicazione. L’obiettivo generale è valorizzare, mettersi in relazione e collegamento con gli organizzatori degli eventi per poter aumentare la diffusione della conoscenza degli appuntamenti e delle manifestazioni attive sul territorio.

Pro Loco di Persico Dosimo con Playing in Town. Il progetto consiste nella preparazione e nella realizzazione di un evento ludico ricreativo (da realizzarsi il 18 e 19 giugno prossimi), che coinvolgerà i cittadini e i giovani del paese. Si parteciperà a squadre che avranno l’obiettivo, spostandosi sul territorio, di superare diverse prove ludico sportive ed arrivare ad un traguardo finale. Per la realizzazione del progetto saranno utilizzate e valorizzate tutte le strutture già esistenti (campi sportivi, parchi, piazze) e si creerà ed utilizzerà un’app ed un portale web creati ad hoc per gestire e conoscere in tempo reale l’evolversi delle attività (partecipanti, prove superate, posizione in classifica). Il sistema  potrà essere utilizzato per altri eventi analoghi come piattaforma multimediale di informazione e comunicazione.

Associazione Tapirulan con Venti Menti. 20 grandi personaggi della cultura cremonese rappresentati in altrettanti ritratti, dai più noti ai meno noti. Il progetto prevede il coinvolgimento degli studenti della scuola secondaria superiore per scrivere le biografie, attraverso la creazione di una piattaforma di condivisione e informazione sul modello di Wikipedia. A seguire, sulla base delle informazioni raccolte, 20 artisti/illustratori faranno i ritratti dei personaggi sottolineandone i profili personali e professionali. Al termine del progetto verrà allestita una mostra dei ritratti che saranno pubblicati in un catalogo ad hoc.

Associazione degli Studenti di Musicologia e Beni Culturali con Danzare di Architettura? Discorsi sulla musica dalla città della canzone. Sarà realizzata la creazione di una piattaforma online per condividere passioni musicali e scritture di recensioni. Sono previsti incontri di approfondimento sulla critica musicale, sulla preparazione di una recensione e sulle modalità di diffusione e condivisione all’interno dei circuiti di comunicazione e informazione. Destinatari del progetto sono gli studenti della scuola secondaria di secondo grado, delle università e delle scuole di musica cittadine che, a seguito di un percorso di approfondimento/formazione, avranno gli strumenti necessari per produrre i propri articoli di approfondimento con un particolare riferimento alla canzone d’autore.

Circolo ARCI Arcipelago  con Agitatevi. Organizzatevi. Studiate. Workshop di 42 ore su 6 giorni per 36 studenti delle scuole secondarie di secondo grado su processi di rappresentanza e rappresentatività degli organi collegiali scolastici con la partecipazione di personalità di rilievo nazionale. Il progetto è propedeutico all’accompagnamento dei giovani studenti cittadini ad una valorizzazione delle modalità e dell’efficacia dei sistemi di rappresentanza e di partecipazione attiva.

“Il bando Think Town – ha commentato la vice sindaco con delega all’Istruzione Maura Ruggeri – e più in generale il progetto Talenti Diffusi in cui si colloca sono nati allo scopo di dare voce ai giovani, promuovendo il loro talento ed offrendo nuove opportunità per capitalizzare competenze e creatività. Siamo soddisfatti dei contenuti dei progetti che sono stati presentati per la quinta edizione del bando: quelli che saranno finanziati riescono infatti a coprire numerosi ambiti ed avranno un’interessante ricaduta sul territorio.”

Sono 14 le realtà che hanno partecipato alla V edizione di Think Town: 5 sono stati i progetti presentati nella sezione a tema libero rivolta a gruppi informali di giovani del territorio cremonese e 9 quelli presentati nella sezione riservata alle associazioni di giovani con sede operativa nel territorio cremonese.

La commissione di valutazione, riunitasi nei giorni scorsi, ha passato in rassegna le singole proposte progettuali sulla base dei criteri definiti dal bando ritenendo di particolare importanza la capacità di integrare nelle progettazioni proposte elementi innovativi legati alla tecnologia (in particolare alle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione) e legati ai linguaggi artistici, creativi ed espressivi e la capacità del progetto di sperimentare processi e modalità operative propedeutici allo start-up di nuove attività imprenditoriali.

© Riproduzione riservata
Commenti