Commenta

Su Facebook foto e video
con le sue armi,
27enne finisce nei guai

Un uomo di 27 anni è finito nei guai per fotografie, video e commenti provocatori legati alla passione per le armi (regolarmente detenute) pubblicati su Facebook, oltre che per la detenzione irregolare di alcune munizioni. Nel corso di attività di monitoraggio della rete, la Questura ha verificato la presenza di questo materiale sul profilo di un 27enne nato a Cremona ma residente nel Cremasco. Le immagini hanno spinto la polizia ad accertamenti per verificare se il comportamento potesse essere incompatibile con la detenzione di armi da fuoco, nel caso in questione due carabine, quattro fucili e una semiautomatica. Della vicenda si è occupato personale della polizia amministrativa, che in primo luogo ha verificato la corrispondenza tra le armi dichiarate e quelle presenti nelle foto. La corrispondenza è stata riscontrata ma si è comunque proceduto nella mattinata di giovedì con un ritiro cautelare delle armi sulla base di ulteriori elementi emersi. La decisione d’urgenza (e provvisoria, si pronuncerà la Prefettura in modo definitivo sull’eventuale idoneità alla detenzione di armi) è stata presa perché la situazione complessiva riscontrata, comprendente anche materiale video e commenti, è stata giudicata incompatibile con il possesso di armi.

Nelle immagini, oltre alle armi e all’uomo, anche alcuni fori di proiettile nella portiera di una vecchia auto a sua disposizione e in un cartello pubblico. Se per quest’ultimo caso non è stato possibile stabilire chi abbia premuto il grilletto, nel caso della vecchia auto un video trovato sul profilo del 27enne testimonia la sua firma. A completare il quadro, diversi commenti alle fotografie anch’essi giudicati provocatori, sebbene senza nessuna minaccia. Tutto questo ha portato al ritiro delle armi, mentre un controllo domiciliare ha fatto emergere il possesso di alcune cartucce non dichiarate e per questo è stata formalizzata una denuncia per detenzione abusiva di munizioni.

1 2 3 4

© Riproduzione riservata
Commenti