Cronaca
Commenta

85enne derubata, carabinieri arrestano due bulgare nomadi

I servizi di pattugliamento mirati al contrasto dei reati predatori in genere e dei furti ai danni degli anziani portano frutti: nel primo pomeriggio di mercoledì due donne di origine bulgare, senza fissa dimora, sono state arrestate dai carabinieri della Compagnia di Cremona, coordinati dal luogotenente Angelo Foglia, in seguito a un colpo di cui è rimasta vittima un’85enne all’Iper di Gadesco. All’anziana, attorno alle 12,35, era stata rubata la borsa che si trovava all’interno del carrello della spesa, con un portafoglio contenente 160 euro e documenti. L’allarme lanciato al personale della sicurezza dall’85enne una volta resasi conto della sparizione della borsa, ha portato a una chiamata ai carabinieri dal centro commerciale.

Sul posto, approfittando proprio dei controlli in atto sul territorio contro i reati predatori, è stata inviata una pattuglia dei carabinieri di Robecco, guidati in questi giorni dal maresciallo Manolo Gesù, che si trovava poco distante in perlustrazione. Sulla base della descrizione di due donne sospette resa della vittima, i militari dell’Arma sono riusciti a bloccare una 27enne e una 22enne bulgare (note le iniziali: I.E. e N.V.). Si erano mischiate ai clienti e si stavano allontanando ma alla fine, dopo gli accertamenti, si è proceduto con l’arresto attorno alle 13. Un’attività messa a segno con il supporto del Nucleo operativo e radiomobile. La refurtiva è stata recuperata e riconsegnata all’85enne. Le arrestate sono sotto la custodia dei carabinieri, a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Prevista giovedì la direttissima in tribunale. Devono rispondere dell’accusa di furto con destrezza.

m.f.

© Riproduzione riservata
Commenti