Commenta

Il vigile del fuoco Belluardo
torna in Nepal per ricostuire
scuola distrutta dal sisma

E’ ripartito in questi giorni per una nuova impresa umanitaria, il vigile del fuoco cremonese Salvatore Belluardo, che a distanza di un anno, quando si era recato in Nepal per portare aiuti umanitari dopo il devastante terremoto che aveva colpito il Paese, insieme all’amico Giorgio Pieri di Alessandria, ha voluto tornare in quei luoghi, per ricostruire una scuola di montagna, situata nel distretto di Nuwakot, che era andata completamente distrutta proprio a causa del sisma.

Così l’ultimo anno, Pieri e Belluardo lo hanno trascorso cercando sostegno e aiuto al fine di gettare le basi per proprio progetto, raccogliendo fondi in tutti i modi possibili e immaginabili. Da Cremona, Alessandria e Genova è quindi partito un team di 9 persone, composto da medici, fotografi, insegnanti, architetti e manager di PassoDopoPasso (associazione di Alessandria), che svolgeranno attività diversificate per riuscire nella ricostruzione.

La spedizione è arrivata in Nepal e subito sono iniziate le operazioni per iniziare i lavori: dai contatti con le autorità per avviare le pratiche della ricostruzione alla predisposizione di un campo medico per gli abitanti della zona e per fare uno screening sui bambini.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti