Ultim'ora
Commenta

Riparte il progetto
“Scuola aperta”
alla primaria Stradivari

Nell’ambito di un percorso di lavoro avviato da qualche anno, che si basa sulla collaborazione tra le scuole e i Comitato di Quartiere S. Bernardo/Borgo Loreto, sabato 23 aprile riprende il progetto Scuola aperta. “Abbiamo inteso questo progetto come un nuovo modo di concepire la scuola quale luogo di condivisione di saperi, capace di svolgere un ruolo attivo di comunità educante – dichiara la vice sindaco e assessore alle Politiche Educative  Maura Ruggeri -. Un modello di scuola realizzato con le sinergie del territorio e aperto a tutta la comunità. Per questo abbiamo posto ‘Scuola aperta’ a  fondamento del Piano Infanzia, inteso come un processo di lavoro che pone al centro dell’attenzione il tema dell’infanzia come parametro di vivibilità, il rapporto tra scuola e quartiere e il ruolo educativo della comunità”.

Lo sviluppo del percorso  ha visto come interlocutori soggetti diversi riuniti per lo stesso scopo l’Istituto Comprensivo Cremona 5 con la scuola primaria Stradivari, il Settore Politiche Educative del Comune di Cremona e la scuola infanzia comunale Gallina, il Comitato dei genitori unico infanzia e primaria, il Comitato di Quartiere 5.
Obiettivi e finalità sono riportare l’attenzione dell’infanzia nei quartieri e sollecitare il territorio locale a collaborare per essere parte attiva nel considerare la scuola come bene comune.

Dunque dal 23 aprile, ogni sabato mattina, le scuole saranno animate da attività sotto forma di laboratori gestite da genitori ed aperte a bambini e adulti, costruite sulle competenze, il saper fare di genitori delle scuole infanzia Gallina, primaria Stradivari e del Comitato di Quartiere (si veda il programma allegato). Insomma, una scuola viva, attiva, luogo di incontro, laboratorio di coesione sociale che non chiude con il termine delle lezioni, ma prosegue con aperture e attività a giugno e luglio durante la settimana.

Dopo la positiva esperienza dei laboratori interculturali proposti due mattine la settimana nel luglio dello scorso anno con iniziative di letture e animazioni realizzate da insegnanti, genitori e cittadini del Comitato di Quartiere 5, il percorso è proseguito con le iniziative della “scuola genitori” il martedì pomeriggio. Il progetto prosegue anche quest’anno. Martedì 26 aprile si terrà infatti un laboratorio parallelo genitori e bambini dal titolo “Attenti a quei due! Scuola e quartiere insieme per una comunità attenta all’infanzia” aperto al Comitato dei genitori e a tutti i cittadini.

La volontà è avviare con i partecipanti un momento di riflessione sul tema infanzia nella sua dimensione civica, come riconoscimento e attenzione da parte degli adulti e su quanto la comunità, il quartiere possa lavorare nella direzione di scuola intesa come bene comune.

© Riproduzione riservata
Commenti