Un commento

In Lombardia Cremona è
seconda per sopravvivenza
delle nuove imprese

La provincia di Cremona è fra i territori lombardi in cui è più alta la percentuale di sopravvivenza delle nuove imprese tra 2012 e 2015. Solo il territorio di Sondrio riesce a fare meglio. In Lombardia il 69,1% delle imprese nate tre anni prima ancora continuano l’attività nel 2015. Dopo un anno resistono nove imprese su dieci, dopo due anni otto su dieci. Le province dove si sopravvive di più in tre anni sono: Sondrio, Cremona, Bergamo, Milano, Como. Rispetto al resto d’Italia la speranza di durata per una nuova impresa in un triennio è inferiore in Lombardia di un punto (69,1 contro 70,1). E’ il quadro che emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati Infocamere 2015, 2014, 2013 e 2012.

Nel dettaglio, ecco le province dove si sopravvive di più in tre anni: Sondrio (71,9% +2,8  punti in più rispetto alla media regionale), Cremona (70,2%, 1,1 punti in più), Bergamo (70,1, 1 punto in più), Milano (69,9%, 0,8 punti in più), Como (69,7%, 0,6 punti in più).  Meno sopravvissute della media regionale a  Lodi (65,2, -3,9 punti), Mantova (67, -2,1 punti), Monza e Pavia (67,3, -1,8 punti), Lecco (68,2, -0,9 punti), Varese (68,4, -0,7 punti).

Se la media è 69,1% di imprese che resistono dopo tre anni, il dato cresce per agricoltura (85,6%), trasporti (72,5%), servizi alle imprese (70,4%). Ma minor durata attesa per turismo e ristorazione (65,2%), assicurazioni e credito (66,9%), costruzioni (67,2%), commercio (68,4%). Nella media il manifatturiero.  Sono quasi 60 mila le nuove imprese nate in Lombardia in un anno. Una su tre è giovanile e una su quattro femminile. In crescita le straniere: +4%. Il commercio è il settore più scelto con quasi 11 mila nuove attività. Milano, Brescia e Bergamo le province dove nascono più imprese. Emerge da un’elaborazione Camera di commercio di Milano su dati registro imprese relativi alle sedi di impresa iscritte nel 2015 e 2014.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • HO

    Sopravvivere… bel risultato!