Ultim'ora
Commenta

Casa, a Cremona si scelgono
abitazioni più grandi
ma si spende meno

Cremona è la città lombarda in cui si spende meno per la casa. A dirlo è uno studio di Tecnocasa, che analizza la domanda immobiliare e la possibilità di spesa in Lombardia. Dai dati diramati emerge che a Cremona la maggior parte delle richieste si attesta in una fascia abbastanza bassa di valore, forse complice anche il fatto che a Cremona le case costano meno che altrove: il 48% delle richieste riguarda infatti immobili che costano meno di 119mila euro. Il 29% delle domande è invece in una fascia un po’ più elevata, tra i 120 e i 169mila euro. Nella terza fascia, quella da 170 a 249mila euro, si colloca solo il 13% delle domande: in questo caso Cremona risulta essere la città con il valore più basso della Lombardia.

Ancora meno le richieste nella quarta fascia, tra 250 e 349mila euro, dove si parla di un 7,9% (meno solo a Lodi e a Como). Solo l’1% delle richieste riguarda immobili dal valore compreso tra i 350 e i 474mila euro, lo 0,3% per la fascia compresa tra i 475 e i 629mila euro e nessuna richiesta per case dal valore superiore ai 630mila euro.

Guardando alla tipologia di immobili, invece, emerge che sotto il Torrazzo si prediligono i trilocali: il 65,5% della domanda immobiliare si colloca infatti in questa fascia (la percentuale più alta di richieste di tale fascia in Lombardia è proprio quella di Cremona). Segue il quadrilocale con il 17,4% delle richieste, il bilocale (16,8%) e i 5 locali con lo 0,3%. Nessuna richiesta invece per il monolocale.

La fotografia parla quindi di una Cremona in cui i prezzi degli immobili, piuttosto bassi, consentono ai cittadini di puntare più in alto, scegliendo abitazioni spaziose e lasciando invece perdere quelle di dimensioni ridotte.

case tab

lb

© Riproduzione riservata
Commenti