Cronaca
Commenta

Quale futuro per trasporto pubblico cremonese? Convegno con Arriva Italia

Quale è il futuro del trasporto pubblico a Cremona e come potrà evolvere? Arriva Italia, società che ha rilevato la cremonese Km, si presenta alla città con un convegno dal titolo “Smart: società, mobilità, ambiente, reti, trasporto”. Appuntamento il 19 maggio alle ore 17, presso l’Auditorium Museo del violino di Cremona, con una vivace tavola rotonda per fare il punto su quello che è il tema della mobilità, con particolare focus sulla città di Cremona.

Al dibattito prenderanno parte l’economista Marco Vitale; Gianluca di Pasquale, digital&smart infrastructures strategist di Ernst&Young; Guido Garrone, direttore generale Metroweb; Simone Gragnani, senior manager Lem Reply. A moderare i lavori Marco Piuri, direttore Sud, Centro ed Est Europa Arriva.

“Il trasporto pubblico locale – afferma Leopoldo Montanari, ad Arriva Italia – è un settore che può generare valore e crescita per il territorio, soprattutto grazie a un virtuoso e proficuo dialogo tra le amministrazioni locali e gli operatori dei servizi che ponga al centro le esigenze di mobilità dei cittadini, il rispetto per l’ambiente e le condizioni per una gestione attenta all’efficacia e all’efficienza dei servizi. Un buon sistema di mobilità contribuisce a valorizzare la cultura, il turismo e in generale la conoscenza del territorio. Questo evento vuol essere l’occasione per presentarci alla città, per affrontare da varie prospettive il tema della mobilità per le città d’arte e cultura e per proporre alcune idee di sviluppo del trasporto pubblico cremonese”.

Oltre a Cremona, Arriva Italia opera con società controllate in Lombardia, Piemonte, Liguria, Friuli Venezia-Giulia e in joint ventures con Enti Locali a Trieste e Como.

© Riproduzione riservata
Commenti