Un commento

Bus turistici in centro
storico, Manfredini
risponde alle critiche

Arrivata la risposta dell’assessore alla Mobilità Alessia Manfredini alle criticità segnalate dalla 2C Travel in merito alla ztl e alle limitazioni per i bus turistici (leggi qui).

“Per quanto riguarda – afferma Manfredini – la possibilità di un punto di sosta per i bus turistici nella ZTL, confermo la disponibilità ad approfondire alcuni aspetti, per altro già manifestata in un precedente incontro e ricordo che non stiamo parlando di un regolamento comunale, bensì di un’ordinanza che definisce le regole complessive per il rilascio dei permessi e l’accesso alla ZTL. Un provvedimento che, tra l’altro, ha migliorato le regole per entrare in quest’area, ha semplificato le modalità di rilascio e ne ha introdotte di nuove, decisamente più ‘smart’, per i permessi. Per quanto riguarda  il transito e la sosta dei bus extraurbani nel centro storico, come avveniva in passato, questi mezzi hanno la piena accessibilità alle aree di sosta presenti in via Platina, in via Massarotti e via dei Mille, senza vincoli di giorni e di orari: basta compilare un semplice modulo e ottenere la relativa autorizzazione.

In via Verdi sono state confermate le limitazioni il mercoledì ed il sabato, giorni nei quali si svolge il mercato, aggiungendo la domenica ed i giorni festivi. Questo lo si è fatto per rendere più sicuro l’accesso e il deflusso dei partecipanti alle numerose e diversificate manifestazioni che, in ogni stagione, si svolgono nell’adiacente piazza Stradivari e nelle vie limitrofe quali, ad esempio, corso Campi e corso Cavour.  In simili circostanze il passaggio di veicoli di notevoli dimensioni, come appunto i bus extraurbani, può infatti determinare situazioni di pericolo, considerata la presenza di molti pedoni e biciclette. 

In questi casi i bus turistici possono sostare in via Platina, che dista 180 metri da piazza della Pace, nelle immediate vicinanze di strutture alberghiere situate nel centro cittadino. Dai titolari di questi hotel non sono pervenute sino ad ora alcune rimostranze sulle variazioni introdotte. 

I bus extraurbani che trasportano persone non disabili o che non si devono recare nelle strutture ricettive del centro storico, vengono indirizzati in piazza della Libertà, nei pressi del Comando della Polizia Locale, dove sono presenti posti appositamente adibiti alla salita o alla discesa dei passeggeri, con sosta limitata a 60 minuti. Terminate queste operazioni, i bus possono rimanere nell’area adibita a parcheggio adiacente allo Stadio Zini.

Infine – conclude l’assessore – Per quanto riguarda la sosta degli autobus nel parcheggio di piazza Libertà e per l’equiparazione dei bus più piccoli  verrà fatto un approfondimento con la Polizia Locale perché ci siano maggiori controlli e gli elementi per la modifica dell’ordinanza generale”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Quando la pezza è peggio del buco…
    E’ tutto chiaro:
    “I bus extraurbani che trasportano persone non disabili o che non si devono recare nelle strutture ricettive del centro storico, vengono indirizzati in piazza della Libertà, nei pressi del Comando della Polizia Locale, dove sono presenti posti appositamente adibiti alla salita o alla discesa dei passeggeri, con sosta limitata a 60 minuti. Terminate queste operazioni, i bus possono rimanere nell’area adibita a parcheggio adiacente allo Stadio Zini”
    Quindi :ad esempio per andare al museo del violino ci sono da fare almeno 20 minuti a piedi (nel caso di anziani o bambini anche più di 30 minuti) poi idem per il ritorno, magari sotto la pioggia, con il freddo o con l’afa estiva. COMPLIMENTI!!!!!! CLAP CLAP !!
    Città turistica….MA DOVE???