Commenta

Dalla Regione risorse per
agricoltura: 13 milioni a
59 imprese del territorio

Le aziende agricole della provincia di Cremona fanno incetta di risorse disponibili all’interno del Programma di Sviluppo rurale (PSR) 2014-2020, per la sottomisura 4.1 destinata al sostegno agli investimenti. Sono infatti quasi 13 i milioni di euro che arriveranno a 59 imprese del nostro territorio le cui domande sono state giudicate ammissibili a finanziamento da Regione Lombardia, come si evince dall’elenco pubblicato oggi sul Burl.

“L’obiettivo della sottomisura 4.1 del Programma di Sviluppo rurale – ha precisato Carlo Malvezzi, consigliere regionale del Nuovo Centrodestra e componente della Commissione consiliare Agricoltura – è quello di sostenere le imprese agricole che decidono, nonostante i morsi della crisi, di investire risorse proprie nella riqualificazione o costruzione ex novo di strutture utili a migliorare la loro competitività. Sappiamo che il settore agricolo attraversa da tempo difficoltà importanti, l’aiuto che forniamo con i finanziamenti europei spinge gli imprenditori a credere nella possibilità di un loro rilancio concreto”.

Le risorse del Psr della sottomisura 4.1 coprono da un minimo del 35% a un massimo del 45% del costo dell’investimento (arriva al 55% nel caso di aziende situate in zone svantaggiate di montagna), con un massimale di spesa ammissibile di 3 milioni di euro.

Malvezzi si dice soddisfatto per l’alto numero di domande – e di relativi finanziamenti – provenienti dal territorio cremonese: “I milioni di euro stanziati per le aziende lombarde site in pianura erano originariamente 40, poi portati a 54,3. Ciò ha consentito di finanziare le domande di 261 aziende in tutta la regione, di cui 59 della nostra provincia. A queste ultime, complessivamente, andranno 12.772.275 euro, che rappresentano il 23,5% del totale. Significa che il settore agricolo del nostro territorio è dinamico e caratterizzato da una volontà chiara di investire e di credere in una reale crescita competitiva. Continueremo a sostenerlo con risorse e strumenti adeguati”.

© Riproduzione riservata
Commenti