Cultura
Commenta

Piace la cultura by night, successo per la notte dei musei

La cultura in notturna (e gratuita) si conferma come formidabile attrattore anche per l'edizione 2016 della Notte dei Musei. LE FOTO

foto Sessa

La cultura in notturna (e gratuita) si conferma come formidabile attrattore anche per questa edizione della Notte dei Musei. I cremonesi riscoprono le sale della Pinacoteca, curiosano tra i pezzi di liuteria storici e contemporanei del Museo del Violino, si aggirano da un locale all’altro. Nel cortile del Museo civico, grande curiosità ha suscitato il concerto del performer Paolo Schianchi, in grado di padroneggiare tutte le principali varietà della chitarra, dal liuto rinascimentale a strumenti futuristici di sua creazione. Tra questi una chitarra a 49 corde del liutaio cremonese di origini argentine Carlos Roberto Michelutti, e Octopus, uno strumento elettro-acustico inventato dallo stesso Paolo Schianchi e brevettato, con il quale è possibile suonare dal vivo diverse chitarre contemporaneamente utilizzando mani e piedi insieme.

Ad accogliere i visitatori è stata la Corale Ponchielli Vertova diretta da Patrizia Bernelich mentre le visite guidate di CrArt Cremona hanno riscosso un buon successo. Colonna sonora a cura degli allievi dell’Istituto Superiore Studi Musicali Claudio Monteverdi, del Liceo Musicale “A. Stradivari” e dell’Associazione Paola Manfredini. Visite guidate anche al Museo del Violino, sulle note di Anastasiya Petryshak.

nottemusei1 nottemusei2 nottemusei3 nottemusei4 notte musei5 nottemusei5 nottemusei6

© Riproduzione riservata
Commenti