Commenta

Martedì conferimento
del Premio intitolato alla
memoria di Attilio Barbieri

Domani, martedì 24 maggio, alle ore 18, nel Cortile Federico II (in caso di maltempo nella Sala Quadri di Palazzo Comunale), si terrà la cerimonia per il conferimento del Premio intitolato alla memoria di Attilio Barbieri, patrocinato dalla Fondazione “Città di Cremona”.

Dopo l’accoglienza dei premiati e degli ospiti, vi sarà un momento di animazione (giocoleria con base musicale) organizzato dalla Cooperativa Nazareth. Seguiranno gli interventi dei componenti la commissione che ha individuato i vincitori del premio, il sindaco Gianluca Galimberti, Uliana Garoli, presidente della Fondazione “Città di Cremona”, mons. Ruggero Zucchelli in rappresentanza del Vescovo, e Mirelva Mondini, dirigente del Liceo Classico “D. Manin”.

Seguirà la premiazione vera e propria accompagnata da un breve video per ciascuno dei premiati. La cerimonia si concluderà con un’animazione sempre organizzata dalla Cooperativa Nazareth.

Lo svolgimento della cerimonia è in linea con le rinnovate modalità che, da quest’anno, caratterizzano tale riconoscimento. Il premio è intitolato alla memoria del giovane partigiano Attilio Barbieri, fucilato dalle truppe di occupazione la mattinata del 26 aprile 1945 in piazza San Luca a Cremona.

Istituito nel1947 per volontà di Luigi Barbieri e della moglie Annetta Cannetta per onorare la memoria del figlio sedicenne Attilio, era destinato a persone che, indipendentemente dalla loro fede politica o religiosa, avessero compiuto atti di bontà, di abnegazione, di amore verso il prossimo, con particolare preferenza ai giovani.

La Fondazione Città di Cremona, volendo continuare ad onorare la memoria di Attilio Barbieri attraverso modalità in linea con i mutatati scenari sociali, ha individuato iniziative nel campo dell’assistenza e della solidarietà sociale realizzate da singoli e associazioni, anche informali, di giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni, da premiare con risorse proprie per un ammontare complessivo di 5.000 euro.

© Riproduzione riservata
Commenti