Commenta

Celebrata la giornata
nazionale della lotteria
Louis Braille

Sabato l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti ha inaugurato la seconda edizione della Lotteria Nazionale Louis Braille, organizzando numerose iniziative in molte delle proprie sedi territoriali per sensibilizzare la cittadinanza e promuovere la vendita dei biglietti.
(La presidente Flavia Tozzi e la violoncellista Gemma Pedrini)
(La presidente UICI Cremona Flavia Tozzi e il Consigliere regionale UICI Genuino Iuzzolino)

(La presidente UICI Cremona Flavia Tozzi e il Consigliere regionale UICI Genuino Iuzzolino)

Sabato 25 Giugno l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti ha inaugurato la seconda edizione della Lotteria Nazionale Louis Braille, organizzando numerose iniziative in molte delle proprie sedi territoriali per sensibilizzare la cittadinanza e promuovere la vendita dei biglietti.
Pubblicizzata dallo slogan “La Fortuna è Cieca”, la lotteria nazionale Louis Braille, istituita per la prima volta dallo stato italiano lo scorso anno, si prefigge di raccogliere fondi per contribuire a realizzare attività sportive a favore di ciechi e ipovedenti.
Benchè i biglietti siano reperibili in tutte le ricevitorie del lotto, nelle tabaccherie e nelle edicole, principale distributore è, in realtà l’U.I.C.I. stessa, che perciò, attraverso i propri volontari, si attiverà per effettuare la vendita mediante banchetti o presso i propri uffici.
In molte città, Sabato si sono svolte svariate iniziative, che hanno suscitato molto interesse nella popolazione.
Qui a Cremona, proprio per dimostrare quanto lo sport sia importante nella vita dei disabili visivi per consentire loro di integrarsi nella società, un gruppo di non vedenti è salito fino in cima al Torrazzo, distribuendo volantini che promuovevano la lotteria nazionale e non solo.
Se nelle altre città si è optato per i banchetti e i gazebo per la vendita dei biglietti o l’organizzazione di qualche manifestazione sportiva, qui a Cremona l’Associazione non ha voluto dimenticare la cultura e l’arte: la visita al Torrazzo, infatti, è stata per noi motivo di grande interesse e un’esperienza suggestiva e indimenticabile, anche per chi, come me, aveva già salito quelle scale in altri tempi e con maggior agilità.
Nel pomeriggio, inoltre, presso la saletta dei Mercanti della Camera di Commercio, alle ore 17, i fortunati presenti hanno potuto assistere all’esibizione della bravissima violoncellista non vedente Gemma Pedrini, studentessa della facoltà di musicologia della nostra città e protagonista, insieme ad altri nove disabili visivi, del film di Soldini “Per altri Occhi”, uscito nei cinema due anni fa, nel quale venivano raccontate le gesta di 10 persone che, pur prive della vista, hanno saputo realizzare i propri sogni e riscattarsi dalla condizione di isolamento e di svantaggio in cui questa grave disabilità spesso relega chi ne viene colpito.
Gemma ci ha fatto trascorrere un’ora davvero fantastica, eseguendo numerosi brani di colonne di film famosi, che hanno suscitato in molti nostalgie e ricordi.
Anche se di biglietti non ne abbiamo in realtà venduti, siamo comunque grati a tutti coloro che hanno voluto darci la loro solidarietà e amicizia e ci auguriamo che la nostra iniziativa sia riuscita comunque a invogliare qualcuno a provare a sfidare la fortuna, che dicono sia cieca, ma se la si chiama qualche volta risponde e sarebbe davvero fantastico se il primo premio di 500.000 euro dovesse vincerlo un cremonese, magari con un biglietto acquistato da noi!
Per informazioni, telefonare al n. 0372 23553 o scrivere a: uiccr@uiciechi.it

UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI
O.N.L.U.S. (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale)
A.P.S. (Associazione di Promozione Sociale)
SEZIONE PROVINCIALE DI CREMONA
VIA PALESTRO, 32 C.A.P. 26100 CREMONA (CR)
CODICE FISCALE: 80006560199
TEL. 0372 23553; FAX 0372 942090;
E-MAIL: uiccr@uiciechi.it
E-MAIL POSTA CERTIFICATA: uicicremona@messaggipec.it
SITO INTERNET: www.uicicr.it
IBAN: IT 78 D 05034 11410 000 000 200463
C.C. POSTALE: 11020260

© Riproduzione riservata
Commenti