2 Commenti

Tentano di vendere
a un liutaio un archetto
rubato, denunciati

Denunciato per ricettazione anche un altro liutaio cremonese, che aveva acquistato dai due romeni un altro archetto per un valore molto inferiore al prezzo di mercato.

Anche la liuteria cremonese nel mirino dei ricettatori. Tre persone sono state denunciate dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Cremona, con l’accusa di ricettazione di archetti per violini rubati.

Le indagini sono partite dall’intervento di una pattuglia dei carabinieri presso un noto liutaio di Cremona, Emilio Slaviero, produttore di pregiati archetti per violino, in quanto due romeni, un 40enne ed una 38enne  residenti a Cremona, si erano presentati presso il suo negozio per tentare la vendita di un archetto del valore di 3.000 euro che lui aveva subito riconosciuto, essendo un suo prodotto. Il liutaio lo aveva venduto, lo scorso 18 aprile, ad una sua cliente di Brindisi, la quale poi ne aveva subito il furto a Cremona.

I  militari hanno iniziato gli accertamenti sulla coppia, recuperando anche un altro archetto che i romeni poco prima avevano venduto ad un altro liutaio cremonese, che aveva pagato il prezioso attrezzo musicale solo 600 dollari, di molto al di sotto del valore di mercato. I due archetti sono stati pertanto recuperati e restituiti agli aventi diritto mentre i due romeni ed il secondo liutaio sono stati denunciati in stato di libertà alla locale A.G. per ricettazione in concorso.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Proprio intelligenti questi romeni, ma sfacciati e arroganti, consapevoli del fatto che nel paese dei balocchi, non rischiano quasi nulla.

  • Antonio

    Ho subito il furto di 3 violini (uno dei quali un cremonese: Bissolotti )e 3 archi di valore, uno dei quali mi era stato venduto da Emilio Slaviero. Se qualcuno avesse notizie …