Commenta

Tre offerte per l'ex Tognazzi,
ma la più probabile è la
realizzazione di parcheggio

Un supermercato, un parking meccanizzato per residenti o una serie di negozi frazionati tra cui una catena del food? Tre soluzioni sarebbero all’attenzione della proprietà dell’ex cinema Tognazzi di via Verdi per trasformare l’immobile che mai più sarà locale di spettacolo.

Tutte e tre le soluzioni sarebbero compatibili con il piano regolatore anche se la soluzione che più piacerebbe all’Amministrazione Galimberti sarebbe quella del parking per residenti, soluzione che toglierebbe dalle strade del centro un’ottantina di auto, proseguendo il disegno di città auspicato dalla Giunta. La proprietà starebbe vagliando le offerte. Il costo dell’immobile si aggirerebbe intorno al milione di euro.

L’iniziativa del supermercato a servizio dei residenti nel centro è portata avanti da una grande catena nazionale ormai interessata a smembrare i centri commerciali in piccoli store.

L’iniziativa del parking meccanizzato potrebbe nascere invece dai condomini del grande palazzo dell’Inps (una sessantina tra appartamenti e uffici e una ventina di negozi) pronti a costituirsi in cooperativa per acquisire l’immobile e poi per realizzare in poco tempo il parcheggio tutto automatizzato.

Da qualche settimana l’interesse è tornato ad accendersi verso l’ex cinema di via Verdi. A cinque anni dalla chiusura del cinema, si apre la prospettiva di un riutilizzo per l’immobile in pieno centro. Le due sale Tognazzi erano state aperte nell’ottobre del 1993 con una grande festa, dopo che il vecchio cinema Roxy per vent’anni era stato chiuso e in disarmo. Mercoledì 31 marzo 2011 le ultime proiezioni: in sala 1 il ‘Discorso del Re’, in sala 2 ‘Amici, amanti e…’. Poi si sono spente le luci. Quindi mai più cinema ma sempre più probabilmente un garage.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti