Sport
Commenta

Canottaggio, la cremonese Valentina Rodini vola alle olimpiadi di Rio

Valentina Rodini vola alle Olimpiadi. Gareggerà sul doppio pesi leggeri in coppia con Laura Milani. I test a Piediluco hanno visto la 21enne bissolatina delle Fiamme Gialle andare più forte di tutte.

Valentina Rodini vola alle Olimpiadi. Gareggerà sul doppio pesi leggeri in coppia con Laura Milani. I test di questa mattina a Piediluco hanno visto la 21enne bissolatina delle Fiamme Gialle andare più forte di tutte, stabilendo addirittura il proprio record personale. Nel primo pomeriggio i tecnici federali hanno deciso. Sabato Valentina salirà sul volo per Rio con il resto della comitiva azzurra del canottaggio. Uno sport che per oltre vent’anni, dal 1988 al 2012 (con l’unica eccezione di Atlanta ’96), con Gianluca Farina, Simone Raineri e Nicola Sartori, ha sempre visto atleti della nostra provincia partecipare ai Giochi.
Una convocazione, quella della Rodini, arrivata all’improvviso, ma proprio per questo ancora più bella. La telefonata della Federazione nella giornata di ieri, la giovane bissolatina che sale sul primo treno, i test di questa mattina a Piediluco: quel sogno che sembrava definitivamente svanito, nel giro di poche ore è divenuto realtà.
Ieri infatti la Fisa, la federazione internazionale di canottaggio, ha impedito a 22 dei 28 atleti russi convocati per Rio di partecipare ai Giochi. Il Cio domenica scorsa non aveva escluso la nazionale russa da tutte le competizioni, stabilendo che a decidere fosse ogni singola federazione, dopo lo scandalo doping che ha travolto lo sport russo.
A casa, nel canottaggio, sono rimaste anche le due atlete del doppio pesi leggeri che a Lucerna con un secondo posto avevano ottenuto il pass per le Olimpiadi, precedendo le azzurre Milani e Sancassani. La barca italiana, prima delle escluse, è stata così ripescata.
Il direttore tecnico federale Giuseppe La Mura ha convocato subito a Piediluco quattro azzurre: oltre a Milani e Sancassani, anche Rodini e Pollini. E attraverso i test di questa mattina la Federazione italiana ha deciso chi saranno le due atlete che sabato prossimo voleranno in Brasile per gareggiare sul doppio pesi leggeri.
“Valentina se lo merita – ci ha detto al telefono il tecnico Gigi Arrigoni -, perché anche nei momenti di crisi non ha mai ceduto”.
A Rio per la nostra provincia doveva esserci solo il velocista Fausto Desalu. E invece, a fargli compagnia, rappresentando lo sport cremonese, ci sarà anche Valentina Rodini. Perché spesso le occasioni migliori arrivano all’improvviso. L’importante è saperle cogliere al volo.

Mauro Maffezzoni

 

© Riproduzione riservata
Commenti