2 Commenti

Nel 2017 per i cremonesi
tasse in più per
un milione di euro

Un milione di euro in più di tasse nel 2017. Questo quanto previsto dal Documento unico di programmazione del Comune di Cremona, approvato in Giunta nei giorni scorsi. Con il 2016, infatti, “si conclude il blocco all’aumento dei tributi imposto dalla legge di stabilità 2016” si legge nella delibera di giunta. Per questo motivo se nel 2017 “si confermassero le stesse dinamiche della spesa corrente e valutate con attenzione le diverse priorità dell’impiego delle risorse, la salvaguardia degli equilibri di bilancio potrà essere assicurata anche da un incremento del prelievo fiscale di circa 1 milione di euro”. Questo sarà possibile “a fronte di un margine di manovra ancora disponibile sulle aliquote Imu che potrebbe generare un gettito di circa 1,8 milioni di euro”.

Tra le altre voci di entrata per il 2017, è prevista l’iondividuazione di fonti di finanziamento esterne attraverso progettualità innovative in grado di intercettare finanziamenti pubblici/privati, ma anche “l’ottimizzazione dell’attività di accertamento e di riscossione delle entrate tributarie ed extratributarie, al fine di eliminare o ridurre eventuali residue sacche di evasione, di elusione o comunque di insolvenza”. Insomma, pugno duro contro gli evasori.

A questo proposito si parla anche di potenziare “la collaborazione con l’Agenzia delle entrate per la compartecipazione all’attività di recupero dell’evasione sui tributi nazionali e locali”. La Giunta prevede inoltre, nel rispetto degli equilibri di bilancio, “la salvaguardia del livello dei servizi erogati alla collettività”.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Niente di nuovo sotto il sole, Sinistra = Tasse

  • Teseo T.

    “La salvaguardia del livello dei servizi erogati alla collettività”: leggasi la salvaguardia dei servizi erogati alle centinaia di clandestini africani che bighellonano in città, sotto l’ala protettrice dell’ottimo don Pizzetti.